riforma mercato del lavoro

Utopie spezzate: prospettive di riforma del mercato del lavoro

Giovedì 27 marzo Fabrizio Barca, Guglielmo Epifani e Luca Tarantelli parteciperanno alla tavola rotonda Ezio Tarantelli: l’utopia possibile organizzata dal circolo Trieste-Salario nell’ambito del ciclo Utopie spezzate: prospettive di riforma del mercato del lavoro. L’incontro, moderato da Pinuccia Cazzaniga, si svolgerà al Teatro Arcobaleno (via F. Redi 1) con inizio alle ore 18.

Utopie spezzate è un ciclo di iniziative culturali organizzate dal Circolo PD “Trieste Salario” di Roma per avviare una riflessione sul tema del lavoro in prospettiva storica, ripercorrendo il filo conduttore che lega alcuni attentati terroristici compiuti contro  economisti e giuslavoristi che avevano maturato una visione dinamica delle relazioni sociali e un progetto organico di riforma del lavoro.

Ezio Tarantelli, Massimo D’Antona e Marco Biagi hanno perso la vita nel tentativo di trovare soluzioni a una serie di problemi che ancor oggi appaiono drammaticamente irrisolti come il rilancio dell’occupazione, il contenimento dell’inflazione e del debito pubblico, la possibilità di armonizzare tutela del lavoro e flessibilità del mercato, l’esigenza di immaginare nuovi profili normativi in linea con un orizzonte in rapida e continua evoluzione. La forza propulsiva delle loro idee, che gli ha permesso di immaginare con largo anticipo i cambiamenti che si sarebbero delineati nei decenni successivi, si è scontrata con le resistenze di chi si ostinava a leggere la realtà secondo schemi statici e desueti.

Riflettere sul loro operato – con il contributo di politici, economisti, giuslavoristi e sindacalisti – non vuol essere solo un’occasione per rendere omaggio alla memoria di queste vittime di un brutale terrorismo omicida, ma anche e soprattutto un modo per valorizzare la forza propulsiva delle loro idee. Perché la memoria di uomini come Tarantelli, D’Antona e Biagi non appartiene al passato, ma è parte integrante di un futuro che, oggi più che mai, non può più attendere.

Il progetto, ideato e coordinato da Susanna Pasticci e Luca Tarantelli, prevede tre appuntamenti:

giovedì 27 marzo 2014 – Ezio Tarantelli: l’utopia possibile

giovedì 10 aprile 2014 Marco Biagi: un’evoluzione armonica

venerdì 9 maggio 2014 – Massimo D’Antona: la creatività del metodo

(Susanna Pasticci)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *