Articoli

PD Roma: un altro weekend nelle piazze a confrontarci con i cittadini

Sabato e Domenica 20 e 21 Gennaio, il Partito Democratico torna nelle piazze e nelle strade di Roma con 100 banchetti distribuiti in tutta la città.

Incontriamoci, discutiamo insieme delle riforme che abbiamo realizzato sia a livello nazionale con i governi Renzi e Gentiloni che nella Regione Lazio con Nicola Zingaretti.

Ma parliamo anche di cosa immaginiamo per il futuro, delle proposte che stiamo mettendo in campo in questi giorni per vincere la sfida del 4 Marzo. Vi aspettiamo!

Qui troverete la lista con tutti i punti dove posizioneremo i nostri stand:

banchetti 20-21 gennaio

WhatsApp Image 2018-01-12 at 07.47.07

piazze PD Roma

Una bella storia di accoglienza: Kartik e Happy insieme a Roma

Kartik Chondro e Happy Rani non sono cristiani ma induisti, fanno parte di quella piccola minoranza

bangladese non musulmana. Kartik vive Roma, fa il lavapiatti in un ristorante del centro.

La notte del 29 ottobre scorso mentre raggiungeva la fermata del notturno che lo portava a casa dopo una

giornata di lavoro, una decina di estremisti di destra lo hanno aggredito e pestato a sangue, rompendogli

tutte le ossa del volto. Forse si è trattato di un bangla tour, così il gergo xenofobo descrive le ronde mirate

ai bengalesi – i più deboli fisicamente tra gli immigrati.

Resta che erano tredici contro uno quella notte, e che per terra e’ rimasto Kartik, che non arriva a 50 chili.

Ma la tempra e la voglia di vivere non vanno a peso, e lui ce l’ha fatta. Si è rimesso, è tornato al lavoro dove

i colleghi lo aspettavano – a cominciare da Mossad che non lo ha mai lasciato -; a chi, come no, gli ha

chiesto come poteva essere d’aiuto, ha risposto che voleva solo ritrovare la moglie.

E così Happy, superando tante difficoltà e’ arrivata e ha reso anche il nostro Natale più ricco.

Accoglierla ha voluto dire di superare confini, credenze religiose per affermare che Roma e’ una città aperta

e accogliente. E che noi, noi del PD non smetteremo di lottare perché lo resti. Benvenuta Happy.

Fabrizia Giuliani

SOS Freddo: il PD Roma si mobilita

il PD Roma intende promuovere una mobilitazione cittadina di raccolta di coperte e sacchi a pelo (nuovi o in buono stato) a favore delle troppe persone escluse dal “Piano Freddo” che l’amministrazione Raggi ha messo in campo.

Un Piano gravemente insufficiente che di fatto nega ai più fragili, a chi si trova in condizioni di marginalità

sociale, la possibilità di far fronte a bisogni primari.

Un Piano che a fronte di oltre 7.500 persone senza fissa dimora censite nella nostra città, 3.000 delle quali

dormono all’aperto, mette a disposizione, a dicembre inoltrato, solo 40 posti sui 230 previsti.

Un Piano non trasparente dal momento che la giunta capitolina ne ha affidato la gestione attraverso due

procedure selettive negoziate invece che con bando pubblico.

I nostri eletti in Assemblea capitolina da tempo denunciano l’inadeguatezza e la miopia dimostrate

dall’amministrazione guidata dal Movimento 5 Stelle.

Adesso è il momento di fare la nostra parte.

Diamo una mano a chi ha più bisogno e spieghiamo ai romani cosa c’è dietro quei 230 posti:

un’idea di città escludente e discriminante indegna della storia millenaria di Roma, città aperta e solidale

che oggi non può che ripudiare il modello di accoglienza imposto da questa amministrazione.

Le coperte e sacchi a pelo raccolti presso i nostri Circoli territoriali verranno consegnati ad Acli Roma,

Comunità di Sant’Egidio e Caritas Roma per essere donati alle persone che ne hanno bisogno, in modo

appropriato e sotto la diretta supervisione delle realtà che operano da sempre sul campo.

Chi, inoltre, volesse partecipare al servizio serale e/o notturno itinerante, in affiancamento ai volontari

delle associazioni citate, può inviare una email a segretario@pdroma.org.

Riportiamo in calce i punti di raccolta presenti in ogni Municipio:

Un caro saluto a tutti

Andrea Casu
Segretario PD Roma

Carla Fermariello
Delegata alle Azioni e Politiche Sociali PD Roma

 

 

ELENCO CIRCOLI PD – SOS FREDDO

 

 

  • Municipio I: Sezione Trionfale/Mazzini – Via Giannone 7 il 27 dicembre dalle 17,00 alle 20,00;

 

  • Municipio II: Sezione San Lorenzo – Via dei Marsi 49 il 27, 28, 29, 30 dicembre dalle 18,00 alle 20,00;

 

  • Municipio III: Sezione Giovanna Marturano – Piazza Bortolo Belotti 37 il 28 dicembre dalle 18.00 alle 20.00 ed il 29 dicembre dalle 16.30 alle 19,00; Sezione Talenti – Via Giovanni Verga 52 il 27, 28, 29 dicembre dalle 18,00 alle 20,00; Sezione Montesacro – Piazza Monte Baldo 8 il 28 e 29 dicembre dalle 18 alle 20;

 

  • Municipio IV – Sezione Casal Bertone – Via Giuseppe Govone 19 il 10 gennaio dalle 18 alle 20;

 

  • Municipio V – Sezione La Rustica – Via della Rustica 193 il 27 dicembre dalle 17,00 alle 19,00;

 

  • Municipio VI – Sezione Borghesiana Finocchio – Via Osteria del Finocchio 1b il 29 dicembre dalle 17.30 alle 19,00; Sezione Torre Spaccata Torre Maura – Via E. Canori Mora 7 il 29 dicembre dalle 17 alle 19,00; Sezione Tor Bella Monaca Torre Angela – Via dell’Archeologia 59 il 30 dicembre dalle 17,30 alle 19,00

 

  • Municipio VII – Sezione Alberone – Via Appia Nuova 261 il 28 dicembre dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 17.30 alle 19,30;

 

  • Municipio VIII – Sezione Ardeatina – Viale Tormarancia 121 il 28 dicembre dalle 17,00 alle 20,00; Sezione Ostiense – Via del Gazometro 1 il 28 dicembre dalle 17,00 alle 20,00;

 

  • Municipio IX – Via Ignazio Silone 1° Ponte il 27 e 28 dicembre alle 15.30 alle 18.30 e il 29 dicembre dalle 10,00 alle 12,00;

 

  • Municipio X – Il 29 dicembre dalle 17.30 alle 20 presso la sezione Ostia Antica “Cinet”,                    Via Gesualdo 1 – AGGIORNAMENTO 27 DICEMBRE 2017 ORE 20:00

 

  • Municipio XI – Sezione Portuense – Via P. Venturi 33 il 29 dicembre dalle 18,00 alle 20,00 e il 30 dicembre dalle 11,00 alle 13,00;

 

  • Municipio XII – Sezione Pisana Bravetta – Via dei Gonzaga 25 il 28 dicembre dalle 17 ,00 alle 20,00;

 

  • Municipio XIII – Circolo XIII Municipio – Via Graziano 15 il 28 dicembre dalle 18.3 alle 20.30

 

  • Municipio XIV – La sezione Monte Mario è aperta il 28 dicembre dalle 17 alle 19 e il 29 dicembre dalle 8 30 all3 9.30 – Via Alessandro Avoli 6 – AGGIORNAMENTO 28 DICEMBRE 2017 ORE 12:00

 

  • Municipio XV – Sezione Ponte Milvio – Via della Farnesina 37 tutti i martedì e i giovedì dalle 17.30 alle 19,30 (tutto gennaio incluso) ; Sezione San Godenzo Cassia –  Via Poggio Bustone 13 tutti i mercoledì e venerdì dalle 17,30 alle 19,30 (tutto gennaio incluso).

Stefano Esposito: “Nessun carnefice, Marino paga errori politici”

Annalisa Cuzzocrea intervista Stefano Esposito, la Repubblica, 24 ottobre 2015

 

«Marino non può prendere a testate le colonne della casa Pd e pensare di non rimanerci sotto». Stefano Esposito, senatore democratico, assessore dimissionario ai Trasporti di Roma, attacca «quei consiglieri del sindaco che vanno in giro a dire che Matteo Orfini è il suo carnefice e che io sarei il killer mandato da qualcuno. Sono accuse offensive oltre che false».

Continua a leggere

Alfonso Sabella: “È vitale per Roma non tornare indietro,
ma guardare avanti e cambiare la macchina amministrativa”

Giovanni Bianconi, Corriere della Sera, 9 ottobre 2015

 
 

Assessore Sabella, come ha fatto a convincere il sindaco a dimettersi?

«Lui non ha cercato di resistere, ha solo provato a capire se c’erano le condizioni politiche per andare avanti. Ma non c’erano, e alla fine ne ha preso atto. Io non ho dovuto convincere nessuno. Capisco che far passare Marino per fesso è diventato uno sport nazionale, ma le assicuro che non lo è per niente».

Però s’è ritrovato in una situazione per lei inimmaginabile quando, nove mesi fa, ha smesso di fare il magistrato per andargli in soccorso come assessore alla Legalità, dopo lo scandalo di Mafia Capitale. E caduto per qualche scontrino di ristorante…

«È la cosa che più mi fa rabbia, a me come a lui. Stavamo facendo qualcosa di importante in questa città, stavamo riportando il rispetto delle regole e la legalità, e tutto rischia di andare in malora per una bottiglia di vino da 55 euro». Continua a leggere

Alfonso Sabella: “Caro Ingroia, la mafia c’è ma Roma non va sciolta”

Alfonso Sabella, Il Fatto Quotidiano, 3 settembre 2015

Caro Antonio, la stima professionale e l’affetto personale che, come sai, nutro nei tuoi confronti mi impone in qualche modo di rispondere alle tue obiezioni («Caro Sabella, non caderci anche tu», Il Fatto Quotidiano del 30 agosto) anche perché ritengo la normativa sullo scioglimento per mafia degli enti locali uno strumento irrinunciabile per il recupero della legalità nel nostro Paese. Continua a leggere

Stefano Esposito: “Atac, non si beve champagne se c’è chi è a pane e acqua”

Dario Martini, Il Tempo, 31 agosto 2015

«Mi sono stati raccontati premi ai dirigenti dell’Atac. In un’azienda in queste condizioni economiche bisogna che non ci siano sproporzioni. È come in una famiglia. Non ci può essere chi pasteggia a champagne e chi resta a pane e acqua». L’assessore ai Trasporti Stefano Esposito vuole che tutti facciano la loro parte. «Autisti dei bus e macchinisti della metropolitana, ma anche i manager dagli stipendi d’oro. Non si può chiedere ai dipendenti che stanno in strada di lavorare di più e allo stesso tempo accettare dirigenti paperoni».

Assessore Esposito, l’ad Danilo Broggi si lamentò al nostro quotidiano del fatto che guadagnava un terzo in meno dei suoi dirigenti.

«Su questo aspetto e sui premi elargiti che mi sono stati riferiti ho intenzione di fare delle verifiche. Ne parlerò martedì con il dg Micheli. Nel caso ci metterò mano».

Vuole intervenire su questi stipendi?

«Bisognerebbe mettere mano all’intero sistema della direzione. Ma non voglio pagare buonuscite. I romani non devono pagare più il conto. Cambiare, infatti, costa».

Il sindaco Marino a luglio disse che avrebbe cacciato l’attuale cda di Atac. Eppure è ancora lì…

«È una decisione del sindaco. Adesso, a settembre, affronteremo anche questo argomento».

A giugno e luglio i dipendenti hanno protestato in modo molto forte creando notevoli disagi, soprattutto in metropolitana. Si aspetta un settembre nero?

«Se qualcuno intende riprendere quel gioco al massacro posso assicurare che saranno utilizzati tutti gli elementi che la legge prevede».

A cosa pensa?

«Utilizzeremo tutti gli strumenti fino alle estreme conseguenze. Però voglio sottolineare una cosa».

Prego.

«Il nuovo contratto prevede che l’orario di lavoro sia stato portato a 950 ore mensili. A Torino sono 1.400, a Milano 1.700. Non c’è motivo di lamentarsi. Il problema poi, sono i mezzi molto vecchi».

Su Twitter ha polemizzato con due presunti autisti. Qualcuno l’ha criticata perché ha minacciato di licenziarli.

«Chi lo ha fatto non ha capito nulla. Sono intervenuto in quel modo per dimostrare che l’80% di ciò che si dice su Twitter è falso. Non esistono né i due autisti né l’utente che ha denunciato i disservizi. Era tutta una montatura. Ho invitato il passeggero che si lamentava a scrivere sulla mia posta privata e a farmi nomi e cognomi dei responsabili del disservizio. Lei pensa che si sia fatto più vivo? Ovviamente no. C’è un sistema organizzato per sputtanare Atac».

Cosa intende?

«Le faccio esempio. Circolava un video sul cosiddetto “trenino” per saltare il varco in metropolitana. Ma se si guardava bene era un padre con i figli, tutti con meno di 10 anni che, come noto, non pagano».

Come pensa di fornire trasporti adeguati per il Giubileo.

«Il nostro problema sono i mezzi. Basti pensare che 431 milioni di debiti dell’azienda sono solo nei confronti dei fornitori dei pezzi di ricambio. Intanto il 10 settembre finisce la gara per l’acquisto di 700 autobus che sono fondamentali. La cura, poi, non può essere che quella del ferro. Tram e treni».

Lei come si sposta in città?

«Io mi muovo con la scorta. Quando posso prendo i mezzi anche se è più complicato».

“Sbloccati i fondi per il Giubileo”, la soddisfazione di Ignazio Marino

Fabio Martini intervista Ignazio Marino, La Stampa, 5 agosto 2015

 

Dopo tre mesi di gelo, il sindaco di Roma Ignazio Marino è entrato a palazzo Chigi e, come per un incantesimo si è trovato accolto con tutti gli onori, il preannuncio di una svolta sul Giubileo, come lui stesso spiega in questa intervista a “La Stampa”. Racconta il sindaco: «Nel primo pomeriggio, assieme agli assessori, Causi e Pucci, ci stavamo indirizzando come sempre verso l’ufficio del sottosegretario alla presidenza De Vincenti, quando ci hanno detto che l’incontro era stato spostato alla Sala Verde». Continua a leggere

Matteo Orfini: “Roma torni ad essere l’orgoglio di tutta l’Italia”

Marco Galluzzo intervista Matteo Orfini, Corriere della Sera, 21 giugno 2015

 

Matteo Orfini, lei è presidente del partito e commissario del Pd a Roma, ci può dire una parola definitiva su Marino: resta o non ha più la vostra fiducia?

«Guardi, noi tutti insieme abbiamo deciso di darci un punto di svolta dopo la relazione del prefetto, lì si dirà se il Comune va sciolto o meno, e a quel punto discuteremo di come costruire una svolta e di come produrre un salto di qualità». Continua a leggere

Ignazio Marino: “Il ripristino della legalità. Il clan Spada non ride più”

Ignazio Marino, Corriere della Sera – Roma, 17 maggio 2015

 

Caro direttore, il colpo è stato duro e le reazioni scomposte, segno che stiamo cambiando Roma. L’altro ieri a Ostia, per mia iniziativa e per mano di Alfonso Sabella e della polizia locale del X Municipio, abbiamo messo fine all’occupazione abusiva di locali comunali nelle mani – da tempo lunghissimo – del clan Spada. Continua a leggere