Articoli

PD Roma: mobilitazione permanente contro nomina Della Casa in IV Municipio

Oggi la Sindaca invece di offrire risposte chiare ai tanti romani ancora in attesa dei buoni spesa ha scelto di premiare per l’ennesima volta una sua fedelissima che ha già fallito miseramente come amministratrice. Come Partito Democratico apriamo una mobilitazione permanente per chiedere alla Sindaca di revocare questa scelta che offende ed umilia tutta la città rivolgendoci al Prefetto e al Questore per chiedere di poter manifestare, nel pieno rispetto delle nuove regole di sicurezza, davanti alla sede del IV Municipio, per la difesa dei diritti dei cittadini e contro il ritorno della Della Casa come referente della Sindaca Raggi, una scelta che calpesta la democrazia e il volere unanime del Consiglio. Lunedì alle 12 attraverso una conferenza telematica che sarà trasmessa tramite i canali fb del Partito Democratico di Roma insieme ai consiglieri Umberti Leobruni Corrado e Sciascia comunicheremo le prossime tappe della mobilitazione e le iniziative che metteremo in campo nelle prossime settimane per costruire insieme a tutte le energie sociali, civiche e politiche del territorio l’alternativa che la Tiburtina merita.
 
Andrea Casu Segretario PD Roma
Eraldo Guardati Segretario PD IV Municipio

Coronavirus: Municipi I, II, III e VIII attivano importanti servizi sul territorio e chiedono alla Sindaca conferenza dei Presidenti urgente

Ecco le iniziative promosse nei 4 Municipi guidati da Presidenti di Centrosinistra:

I Municipio “Aiutiamoci a casa nostra” tutte le informazioni, le attività e i servizi utili sul sito www.primomunicipioroma.com

II Municipio “Servizio emergenza COVID -19” – “Io aiuto da casa” – “Mercati solidali” tutte le informazioni, le attività e i servizi utili sul sito del secondo municipio

III Municipio “Terzo Municipio mai soli” tutte le informazioni e i servizi utili sul sito www.terzomunicipiomaisoli.it

VIII Municipio “Municipio solidale” tutte le informazioni, le attività e i servizi utili sul sito www.municipio-solidale.it

In questo momento difficile per il Paese e la nostra citta’, siamo chiamati tutte e tutti alla massima assunzione di responsabilita’ verso i nostri concittadini per la tutela della salute pubblica. Abbiamo scritto alla Sindaca per chiedere la convocazione urgente della Conferenza dei Presidenti dei Municipi per coordinare in modo efficace gli interventi sui territori”. Cosi’ in una nota congiunta i presidenti dei Municipi I, II, III e VIII: Sabrina Alfonsi, Francesca Del Bello, Giovanni Caudo e Amedeo Ciaccheri. In particolare i quattro presidenti chiedono che all’ordine del giorno si discuta di: “Attivare tutte le strutture della protezione civile, centrali e territoriali, comprese quelle del volontariato, ed elaborare il contestuale piano di interventi di prevenzione e assistenza, territorio per territorio; Coordinare l’attivita’ di verifica e controllo delle disposizioni governative e regionali per il contenimento della diffusione del COVID-19, territorio per territorio, per evitare possibili assembramenti e aggregazione di persone; Elaborare un piano coordinato degli interventi di sanificazione delle strade, delle aree pubbliche, degli edifici pubblici e delle scuole di ogni ordine e grado; Attivare punti di ascolto e un coordinamento tra le strutture territoriali, per uniformare tutti gli interventi sulle questioni di primaria rilevanza sociale emerse in ragione dell’emergenza sanitaria in corso” E ancora, Alfonsi, Del Bello, Caudo e Ciaccheri chiedono di “dare assistenza e accoglienza alle persone senza dimora, forte esigenza sentita dai Municipi e da molte organizzazioni del Terzo Settore: chiediamo da giorni al Campidoglio l’attivazione di una cabina di regia per identificare luoghi, risorse e strategia di intervento per assistere tutti, nessuno escluso”.
“Crediamo- concludono i quattro- che questi elementi siano unificati per tutti i Municipi e che possa dunque essere una proposta condivisa anche a tutti gli altri Presidenti. Dobbiamo, prima possibile, replicare il modello di gestione attuato a Milano, dove le strutture centrali fanno un lavoro di raccolta e raccordo e le strutture territoriali, piu’ a contatto e vicini ai cittadini, si trovano a operare direttamente con la popolazione. In questo momento e’ importante che ognuno faccia la sua parte e metta tutto cio’ che e’ possibile realizzare a disposizione degli altri per il contenimento della diffusione del COVID-19”.