Articoli

Emergenza freddo: i punti di raccolta coperte

A fronte di un piano totalmente insufficiente all’emergenza freddo e a dare risposte adeguate al dolore di una città dove oltre 10.000 persone vivono senza fissa dimora, anche quest’anno il Partito Democratico di Roma si mobilita per la raccolta nei circoli di coperte e sacchi a pelo per le troppe persone costrette ad affrontare per strada i giorni più freddi dell’anno. I circoli del PD saranno aperti a partire dalla giornata di Sabato 5 gennaio per la raccolta dei materiali che poi saranno consegnati anche quest’anno ad Acli Roma, Comunità di Sant’Egidio e Caritas Roma per essere donati alle persone che ne hanno bisogno, in modo appropriato e sotto la diretta supervisione di realtà che operano da sempre sul campo e che ringraziamo per il fondamentale contributo che offrono ogni giorno alla nostra comunità.

Gli eletti del Partito Democratico presenteranno in Campidoglio e in tutti i consigli municipali una mozione per la creazione in tutti i municipi di centri di accoglienza municipali, sul modello di quanto realizzato in III Municipio dalla giunta guidata da Giovanni Caudo. Il nostro obiettivo è chiedere al Campidoglio di dotare tutti i municipi di spazi e risorse adeguate per assicurare accoglienza notturna e diurna e percorsi di integrazione e recupero sociale. Vogliamo contrastare un’emergenza che si presenta ogni anno con un nuovo strumento di pianificazione attuando un vero e proprio decentramento della solidarietà e dell’accoglienza indispensabile per ottimizzare gli interventi e le azioni sul territorio e avvicinare i servizi ai cittadini che più hanno bisogno.

ECCO DOVE E QUANDO POTER EFFETTUARE LE CONSEGNE

MUNICIPIO I
Sede Pd Trionfale-Mazzini in Via Giannone 7 Martedì/giovedi, 18/20

Via dei Cappellari sabato 5 gennaio e domenica 6 gennaio dalle 10,30 alle 13,30

MUNICIPIO II
Sezione Pd Parioli via scarlatti 9 da lunedì 7 a giovedì 10 dalle 18 alle 19,30
Sezione Pd Flaminio Piazza Perin del Vaga 2 lunedì 7 e giovedì 10 dalle 18 alle 20

MUNICIPIO III
Sezione Nuovo Salario piazza Belotti 37
lunedi 7-martedi 8-giovedi 10-venerdi 11 dalle 9.30 alle 12.30
Sezione Talenti via verga 52
Lunedì 07.01 h 18-20
Giovedì 10.01 h 18-20

MUNICIPIO IV

Casal de pazzi, via spinoza 67
aperto SABATO 5/1 orario 10-12, martedì e giovedì 17.00 -19.00

MUNICIPIO V
Sezione Centocelle (Via degli Abeti 14)
Sabato 5 18-20 Mercoledì 9 18.30-20.30

MUNICIPIO VI

Via dell’Archeologia 59, Sabato 5 dalle 11 alle 13 – sez. TBM

Via E. Canori Mora 7 da Lunedì 7 a Venerdì 11 dalle ore 17 alle ore 19 – sez. Torre Spaccata/Torre Maura.

MUNICIPIO VII
Venerdi 4, Via Appia Nuova 361, ore 18-20
Sabato 5, via La Spezia 79, ore 11-13
Martedi 8, via Appia Nuova 361, ore 17.30-19.30
Giovedì 10, via Appia Nuova 361, ore 17.30,19.30
Sabato 12, via Appia Nuova 361, ore 16-19.30

MUNICIPIO VIII
Lunedì 18-20 viale di Tor Marancia 121
Mercoledì 17-20 viale di Tor Marancia 121
Venerdì 18-20 via del Gazometro 1

MUNICIPIO IX
sede del circolo municipale 1 ponte Laurentino. Lunedi 7 dalle ore 18 alle ore 19 Giovedì 10 dalle ore 10 alle ore12 e Venerdì 11 dalle ore 18 alle ore 20.

MUNICIPIO X

Martedì 8 gemmaio e giovedì 10 gennaio dalle 17,00 alle 20,00 alla sezione Pd Ostia Antica in via Gesualdo 1.

MUNICIPIO XI
Via P. Venturi n. 33:
Sabato 5 gennaio ore 11-13
Lunedì 7 gennaio ore 18.30-20
Via E. Barsanti n. 25:
Martedì 8 gennaio ore 18-20

MUNICIPIO XII
Sabato 5 dalle 10,30 a 12,30, mercoledì 9 dalle 18,30 alle 20 sezione Donna Olimpia (Piazza di Donna Olimpia 5)

Sabato 5 gennaio e sabato 12 gennaio dalle 10,00 alle 12,00 sezione Pisana Bravetta (via dei Gonzaga 25)

MUNICIPIO XIII
Via Graziano 15 martedì 8 gennaio ore 18-20,30 e giovedì 10 gennaio ore 18-20,30

MUNICIPIO XIV
Via Pompeo Trogo 36
Domenica 6 ore 9-13
Sezione Balduina
Sabato 5 ore 10-13

Municipio XV
Domani 5 GENNAIO sezione PONTE MILVIO dalle 11 alle 13 e martedi e giovedi 17:30-19:30

 

Stati generali dello sviluppo economico: il PD Roma chiama a raccolta i protagonisti dell’economia e dell’impresa

ROMA DEVE ANDARE AVANTI

È arrivato il momento di fare proposte serie, pensate e condivise con le categorie pubbliche e private che rappresentano la cittadinanza e le imprese della Capitale. Per questo abbiamo convocato gli Stati Generali dello Sviluppo Economico e vi aspettiamo lunedì 23 aprile al Tempio di Adriano. Seguiranno tavoli permanenti sulle tematiche principali della Città. Diamo a Roma la dignità ed il ruolo che le spetta, in Italia e nel mondo.

Una giornata per confrontarsi sui temi dello sviluppo economico e avviare un tavolo permanente per disegnare il futuro della città. Uno strumento di confronto che coinvolge cittadini e rappresentanti delle maggiori realtà pubbliche e private romane per costruire insieme, concretamente, lo sviluppo sostenibile della Roma del domani.

“Tutti i romani possono vedere lo stato di emergenza in cui versa la città. I problemi negli ultimi mesi sono aumentati e la pazienza dei cittadini è al limite. Tuttavia non è nel nostro stile criticare senza proporre. Preferiamo partire dalle soluzioni, pratiche e soprattutto realistiche. Come ama fare chi ha esperienza nell’amministrazione”.

Gli Stati Generali infatti saranno articolati su 7 temi fondamentali, che poi potranno essere sviluppati nel tavolo permanente: Commercio, Turismo, Cultura, Artigianato, Impresa e Industria ad alta tecnologia,  Mobilità sostenibile e decoro urbano.

“Un appuntamento dal quale verrà fuori un vero e proprio strumento operativo. L’obiettivo infatti non è soltanto delineare come vorremmo diventasse Roma nel medio termine, ma cosa ci si impegna a fare per cambiare in meglio il volto della città. A questo proposito ho concordato con le parti di trasformare questo primo incontro in un tavolo permanente per monitorare i feed back e fare il punto sullo stato di avanzamento dei progetti.

“Roma ha bisogno di proposte concrete e misurabili per tornare ad essere protagonista nel Paese e nel mondo. Abbiamo un l’obbligo nei confronti della città e, soprattutto, delle giovani generazioni di creare valore e  nuove opportunità di lavoro e di crescita. Farlo in maniera condivisa è la scelta vincente.

Parteciperanno gli esponenti politici del Partito Democratico eletti in Camera e Senato, rappresentanti istituzionali di Regione Lazio, Comune di Roma, i Presidenti di Camera di Commercio, CNA, Confesercenti, Confartigianato, Confassociazioni, Confimprese Roma, Università Romane, i Segretari Romani di Cgil,Cisl e Uil, imprese romane, Roma Start Up e, in questi giorni, saranno anche incontrate tutte le altre  associazioni di categoria che si riconoscono nell’obiettivo di avere una visione comune per Roma, con le quali intraprendere insieme il rilancio della Capitale”.

Augusto Gregori, responsabile Sviluppo Economico PD Roma

Primarie Municipi: rilanciamo il dibattito nei territori

Il 28 aprile si svolgeranno in III e in VIII municipio le primarie aperte a tutte le forze politiche di Centrosinistra.

Primarie Municipi – Le elezioni del prossimo 10 giugno rappresentano un appuntamento di grande valenza cittadina che offrirá ad oltre 400.000 romani l’opportunitá di scegliere

nuovamente i propri rappresentanti in due municipi dove il M5S al governo ha giá fallito. Rinnoviamo il nostro appello a tutte le realtà sociali, associative ed

imprenditoriali, perché contribuiscano a far diventare questo movimento l’avvio di un progetto che sappia ridare orgoglio a chi non vuole rassegnarsi al declino di

Roma. Siamo felici che questo percorso abbia innescato una scintilla che sta suscitando una reazione del mondo civico. Le primarie servono a non rinchiudersi nelle

sedi di partito, ma a rilanciare un dibattito nei territori, capace di far emergere l’interesse della cittadinanza e l’orgoglio di chi non si rassegna al malgoverno di

Roma. Insieme a tutti i nostri iscritti e volontari vogliamo contribuire, al fianco di tutte le altre forze della coalizione che stiamo costruendo, a rendere questo

appuntamento un’occasione di incontro e di confronto aperta alla città, una vera e propria festa della democrazia e della partecipazione civica.

Il PD ROMA sostiene alla primarie del III Municipio Paola Ilari

Primarie Municipi

Paola Ilari

Mentre nell’ VIII Muncipio sosteniamo Enzo Foschi

Primarie Municipi

Enzo Foschi

Andrea Casu

PD Roma: un altro weekend nelle piazze a confrontarci con i cittadini

Sabato e Domenica 20 e 21 Gennaio, il Partito Democratico torna nelle piazze e nelle strade di Roma con 100 banchetti distribuiti in tutta la città.

Incontriamoci, discutiamo insieme delle riforme che abbiamo realizzato sia a livello nazionale con i governi Renzi e Gentiloni che nella Regione Lazio con Nicola Zingaretti.

Ma parliamo anche di cosa immaginiamo per il futuro, delle proposte che stiamo mettendo in campo in questi giorni per vincere la sfida del 4 Marzo. Vi aspettiamo!

Qui troverete la lista con tutti i punti dove posizioneremo i nostri stand:

VOLANTINAGGI MUNICPI

WhatsApp Image 2018-01-12 at 07.47.07

piazze PD Roma

Matteo Orfini: “Rispetto per gli avversari ma se il Pd fa il Pd non ce n’è per nessuno”

Claudia Fusani, l’Unità, 15 febbraio 2016

 
 

Quello del centro destra è «un film rispettabile ma in bianco nero e su una pellicola lisa che non lascia intravedere un progetto politico». I Cinque stelle «vivono da mesi una sospensione che li rende residuali». Il Pd ha preso tanti schiaffi ma staguarendo. E non c’è dubbio che «se il Pd fa il Pd non ha paura di nessuno». Soprattutto se «dovessimo riuscire a tenere unito il centrosinistra». Il commissario è stremato. Cammina da quattordici mesi sulle macerie di Roma e non è stato facile ritrovare un po’ di braci sotto la cenere. «I sondaggi ci danno in testa» dice Matteo Orfini mostrando un sano orgoglio di bandiera. Ora che il tabellone del grande gioco delle amministrative della Capitale è completo – quasi – si può anche iniziare ad ipotizzare tattiche e strategie. Continua a leggere

Matteo Orfini: “Il Pd risolverà i problemi di Roma.
Il Giubileo come l’Expo per Milano”

Tommaso Ciriaco, la Repubblica, 9 ottobre 2015

 
 
Alle ore ventidue risponde Matteo Orfini. Nel giorno peggiore del Pd romano.

Marino è un capitolo chiuso?

«Sì. Lo dice chi più di tutti ha cercato di rilanciare l’azione dell’amministrazione».

Si è preso venti giorni per decidere.

«Anche alla luce di quanto emerso in questi giorni, il capitolo è chiuso. Avevamo il dovere di voltare pagina».

Quindi se ci ripensa lo sfiducerete?

«Oggi ho riunito assessori e consiglieri, già lavoriamo al futuro. Neanche prendo in considerazione altre ipotesi. Tra venti giorni ci sarà il commissario. Il suo è solo un mero riferimento normativo».

Lei l’ha difeso. La considera la più grossa sciocchezza o la più grossa sconfitta della sua vita politica?

«Nessuna delle due. Prima di interrompere un’esperienza votata dagli elettori, si doveva tentare di tutto. Ma di fronte agli errori commessi – emersi anche in queste ore – non si poteva più andare avanti». Continua a leggere

Matteo Orfini: “Il Pd è cambiato e cambierà Roma”

Alessandro Capponi, Corriere della Sera, 2 ottobre 2015

«lo non sono credente ma… il Papa com’è noto è infallibile, non potrei mai dargli suggerimenti…». E ancora: il Campidoglio «si chiuda in operoso silenzio». Perché «bisogna non creare polemiche e pensare a lavorare». Soprattutto: «È il Pd che garantirà ai cittadini la soluzione ai problemi». Il Pd, non Marino: chiaro? Certo, i problemi della città sono tali e tanti che, al momento, la dichiarazione di Matteo Orfini è utile per raccontare il cambiamento nei rapporti tra partito e sindaco: una «fase due» nella quale è il Pd a curare Roma, a prescindere dal dottor Marino. Una scelta netta, inequivocabile, perché Orfini fin qui ha sempre difeso Ignazio Marino: anche qualche mese fa, quando Matteo Renzi sembrò volersi liberare del sindaco. Così quando ieri mattina lo stesso commissario del Pd a Roma è andato in tv a dire che «Marino deve continuare a fare il sindaco», sì, ma «meglio di come ha fatto finora», è parsa evidente la nuova rotta decisa del Partito democratico. Continua a leggere

Matteo Orfini: “Governare al meglio Roma. È questo l’obiettivo di tutto il Pd”

Sebastiano Messina, la Repubblica, 24 giugno 2015

Da due giorni Matteo Orfini si muove con la scorta della polizia. Era dagli anni di piombo, che a Roma un dirigente cittadino di partito non girava sotto tutela armata. «Sono cose che possono capitare, quando si fa questo mestiere» dice lui.

Era stato minacciato, Orfini? Ha avuto notizia che qualcuno volesse colpirla?

«No, no, no. Nessuna minaccia. È solo una misura precauzionale per la particolare esposizione su diversi fronti, in questo momento. Non è una cosa gradevole per la mia vita personale, ma non drammatizziamo».

Qualcuno può pensare che se il commissario del Pd romano deve essere scortato, allora forse è vero che in questa città il rischio mafia è reale. O no?

«Non collegherei le cose. Che a Roma ci sia la mafia, emerge chiaramente dalle indagini. Anzi, la responsabilità diffusa delle classi dirigenti della città è stata quella di sottovalutare questo rischio. Quello che emerge dalla meritoria inchiesta del procuratore Pignatone è un sistema molto radicato, ma in cui non c’è solo Mafia Capitale: ci sono diversi clan. Perciò all’inizio di questa vicenda dissi che se c’è Mafia Capitale il Pd doveva diventare Antimafia Capitale». Continua a leggere

Lettera agli iscritti, di Matteo Orfini

Roma, 17 giugno 2014

 

Cara democratica, caro democratico,

il processo di ricostruzione del Partito Democratico romano che insieme stiamo portando avanti prosegue con la Festa de l’Unità di Roma 2015, l’appuntamento in cui tradizionalmente la nostra comunità si riunisce e si confronta, ma anche l’occasione di aprirsi e coinvolgere i cittadini di Roma.

Sarà un momento importante per rilanciare l’azione politica del partito nella città ed un’opportunità di dibattito sulle questioni che interessano i cittadini.

Abbiamo fatto la scelta coraggiosa di lasciare il centro per andare in un grande quartiere popolare della città, com’è giusto che sia per un partito che deve stare tra le persone, vicino alle persone.

Per questo ti invitiamo a partecipare e coinvolgere quante più persone possibile, a cominciare dal 18 giugno, il giorno di apertura della festa. Troverai il programma sul sito www.festaunitaroma.it.

Se desideri impegnarti anche come volontario puoi rivolgerti al coordinatore del tuo circolo.

Ti aspettiamo.

Matteo Orfini

Ignazio Marino: “Demolire il sistema per ricostruire. Ecco le priorità per Roma”

Il Messaggero, 12 giugno 2015

«Abbiamo fatto un’opera di demolizione della casa ora si può iniziare la ricostruzione. I romani dovranno fare altri sacrifici, non sarà un periodo semplice, ci saranno ancora lacrime e sangue, ma solo così potremo cambiare Roma». Ignazio Marino, ospite del forum de Il Messaggero, e dice che ora, «senza più la cappa» di Mafia Capitale, potrà iniziare l’operazione più complicata della sua carriera di sindaco e di chirurgo: «È come quando si asporta un male: c’è uno shock doloroso, ma poi affinché il trapianto funzioni va rimesso un nuovo organo. È quello che stiamo facendo».

Sindaco, a due anni dall’insediamento della sua giunta siamo ancora all’asportazione, un’operazione che sembra molto complicata. Non è meglio azzerare tutto e andare a votare?

«No. Io sono fortemente convinto che con la sfida del Giubileo e di Roma 2024 sia importante avere una giunta capace e preparata, che agisca con determinazione. Ciò che è emerso non è una sorpresa, è una sorpresa la dimensione criminale del problema. Io sapevo che mi candidavo contro quel tipo di sistema, avrei avuto un periodo di scontro conflitto e lacrime e sangue. E so che non è finita. Da quel mondo mi aspetto dei colpi di coda. Aspetto altre aggressioni contro di me e chi è vicino a me. quando tocchi interessi, quando togli somme importanti a certe persone faranno di tutto perché si ritorni a quel sistema. Ecco perché sarebbe un errore creare un vuoto di potere, con il commissariamento, una sola persona – anche se troviamo Nembo Kid o Mandrake – non ce la fa a controllare tutto. Noi anche in situazioni difficili come quelle di Ostia stiamo cambiando le cose». Continua a leggere