Articoli

In piazza il 12 gennaio contro la manovra per l’alternativa

Sabato 12 gennaio iscritti, volontari, simpatizzanti ed eletti del Partito Democratico di Roma e di tutta Italia saranno in tantissime piazze del nostro Paese per incontrare i cittadini e spiegare perché la manovra del governo è dannosa, iniqua, recessiva.

Nel merito Lega e M5S hanno tradito praticamente tutte le promesse fatte in campagna elettorale. A cominciare dal reddito di cittadinanza, ridotto a una mancetta per pochi, e a quota 100 che discrimina tra lavoratori, penalizza quelli con carriere discontinue, le donne, i giovani. Una manovra che taglia sugli investimenti, sulle pensioni da 1.200 euro, sulle infrastrutture, sulla cultura sull’istruzione, sull’editoria. Una manovra che aumenta di 7 miliardi le tasse alle imprese e di 1 miliardo ai cittadini per via dello sblocco di quelle locali. Una manovra che raddoppia le tasse al volontariato e in compenso premia chi evade e chi fa abusi edilizi. Una manovra che blocca le assunzioni nella pubblica amministrazione e non solo e rende più opaca la procedura di affidamento degli appalti pubblici.

Ma è anche nel metodo che il governo gialloverde ha mostrato il suo vero volto antidemocratico, anti-isituzionale, anti popolare. La manovra non è infatti mai stata né letta né discussa né nelle commissioni né in Aula, ossia laddove siedono proprio i rappresentanti del Popolo. Volevano aprire il Parlamento come una scatoletta, ora stanno cercando di svuotarlo di ogni sua funzione. Un abuso intollerabile contro il quale il Partito Democratico ha fatto ricorso alla Corte costituzionale.

Noi pensiamo che oggi più che mai sia necessario mettere in campo ogni sforzo per offrire un’alternativa vera, concreta, reale e soprattutto credibile a questo governo sia a livello nazionale che romano al fianco dei cittadini che resistono alla peggiore amministrazione di sempre della Capitale guidata da Virginia Raggi e alle ferite che arreca anche a Roma l’azione del Governo dell’odio e delle bugie di Salvini e Di Maio.

Per questo il 12 gennaio saremo in tante piazze, per l’alternativa, per Roma, per l’Italia.

QUI DI SEGUITO DOVE SIAMO

I Municipio

1. Largo Argentina fronte Teatro h 10-13 (banchetto)
2. Largo Goldoni/Via del Corso h 15-18 (banchetto)
3. Via Andrea Doria, fronte Mercato Trionfale h 10-13 (banchetto)
4. Via Sabotino, fronte Mercato h 10-13 (banchetto)
5. Piazza Cola di Rienzo, fronte Mondadori h 15-18 (banchetto)
6. Via Ghiberti angolo Via Manuzio fronte Mercato Testaccio h 10-13 (banchetto)
7. Piazza di San Cosimato, Trastevere h 10-13 (banchetto)
8. Piazza Madonna de Monti h 10-13 (banchetto)

II Municipio

1. Flaminio: piazza Melozzo da Forlì h 10.30-13.00
2. Parioli: piazza Fiume  h 10.30-13.00
3. Salario: piazza Santa  Emerenziana h 10.30-13.00
4. Italia: piazza Bologna  h 10.30-13.00
5. San Lorenzo: Largo dei Falisci h 10.30-13.00

III Municipio

1.Largo Pugliese accanto gabbiotto ATAC h 10.30-13 (gazebo)
2. Ingresso Mercato Valmelaina via Giovanni Conti h 10.30-13 (banchetto)
3. Ingresso Mercato Serpentara via Virgilio Talli h 10.30-13 (banchetto)
4. Via Maiella angolo corso Sempione  h 10.30-13 (banchetto)

IV Municipio

1. Via Tiburtina 541 Fronte Tiburtina shopping center ore 9:30-17:30 (gazebo)
2. Viale Kant, Zona antistante mercato scoperto ore 9:30-13:00 (gazebo)
3. Casal bertone piazza Santa Maria Consolatrice ore 9-13 (banchetto)
4. Colli Aniene- Tiburtino III, Fronte mercato Colli Aniene (banchetto)
5. Torraccia Via Donato Menichella, fronte COOP ore 9.30-13.30 (banchetto)
6. San basilio Via Morrovalle fronte mercato ore 10:00-12:30 (banchetto)

V Municipio

1. LARGO AGOSTA ore 16.30 – 19.30 (banchetto)
2. LA RUSTICA Mercato Via Dameta 1 ore 9.30-12.30 (banchetto)
3. LARGO SAN LUCA (PIGNETO) ore 9.30-12.30 (banchetto)
4. PIAZZA DEI MIRTI ore 9.30-12.30 (banchetto)
5. SAN GERARDO MAIELLA ore 9.30-12.30 (banchetto)
6. VIA PRENESTINA (ANGOLO SERENISSIMA) + Mercato Villa Gordiani ore 9.30-12.30 (banchetto)

VI Municipio

1.PONTE DI NONA: Via Caltagirone 371 fronte Posta ore 9.30 13 (gazebo)
2. TORBELLAMONACA: Banchetto via Quaglia davanti casarex ore 9 13 (banchetto)
3. TORRE SPACCATA: via Casilina angolo Piazza degli Alcioni ore 9 13 (banchetto)

VII Municipio

1. Largo Brindisi, ore 16.30-19.30 (banchetto)
2. Via Appia Nuova 416, fronte ex Cinema Maestoso,ore 16.30-19.30 (banchetto)
3. Via Scalea, angolo via del Casale Agostinelli, ore 10-13 (banchetto)
4. Via Polia, area mercato, dalle 9.30 (banchetto)
5. Largo padre Leonardo Bello, dalle 9.30 (banchetto)
6. Piazza Don Bosco, fronte chiesa, ore 10-13 (gazebo)
7. Largo Spartaco,angolo via del Quadraro 19, di fronte ingresso Mercato, ore 10-13 (gazebo)

VIII Municipio

1.Circonvallazione Ostiense (altezza Chiesa Santa Galla) 10/13 (gazebo)
2. Viale Pico della Mirandola (fronte mercato) 10/13 (gazebo)
3. Largo Leonardo Da Vinci fronte Oviesse ore 16 18 (banchetto)

4.via Baldovinetti fronte Carrefour ore 16 18 (banchetto)

IX Municipio

1.Viale Europa gazebo lato fronte Unicredit pomeriggio 16,30/18,30 gazebo
2. Mercato di Fonte Meravigliosa mattina 10/12 banchetto
3. Mercato di Spinaceto mattina 10/12 banchetto
4. Laurentino Via Sapori fronte Coop mattina 10/12 banchetto

X Municipio

1.Piazz San Leonardo da Porto Maurizio, ore 10/12:30 15/18 (gazebo)
2.Piazza Anco Marzio ore 10/12:30 15/18 (gazebo)

XI Municipio

1. Via della Magliana angolo via Pescaglia (altezza Banca del Fucino) dalle 10 alle 13 (banchetto)
2. Largo E. Ruspoli dalle 10 alle 13 (banchetto)
3. Via Portuense angolo Via A. Brisse (altezza farmacia) dalle 10 alle 13 (banchetto)
4. Via G. Cardano (altezza civico n. 62) dalle 10 alle 13 (banchetto)
5. Piazza C. Cicetti dalle 10 alle 13 (banchetto)

XII Municipio

1.Piazza San Giovanni di Dio, dalle 10 alle 12.30 (banchetto

2.Piazza Visconti (via dei Gonzaga, zona bravetta- pisana), dalle 10 alle 12.30 (banchetto)

3.Piazza Rosolino Pilo (d fronte la parrocchia Regina Pacis) dalle 10 alle 12.30 (banchetto)

XIII Municipio

1. Piazza Irnerio lato via Aurelia fra via di Boccea e via Bartolo di Sassoferrato h 10-13 (gazebo)
2. Mercato San Silverio angolo via Gregorio VII 151 e via di San Silverio 1 h 10-13 (banchetto )
3. Piazza Pio XI davanti Unicredit angolo via Gregorio VII h 10-13 (banchetto)
4. Via di Boccea altezza civico 173 Caffè Castroni h 16-19 (banchetto)
5. Viale di Valle Aurelia davanti Centro Commerciale Aura h 10-13 (banchetto)
6. Mercato di Montespaccato via Temistocle Calisti 10-13 (banchetto)
7. Piazza Cornelia h 16-19 (banchetto)
8. Piazza Ormea a Casalotti h 10-13 (banchetto).

 

XIV Municipio

1.Primavalle piazza Clemente 11 lato Borromeo numeri pari ore 10.30 – 14 (gazebo)
2. Monte Mario via Monfortani lato pista ciclabile ore 10.30 – 14 (gazebo)

3.Palmarola largo Codogno ore 10.30 – 14 (gazebo)
4. Balduina piazza della Balduina fronte S. Pio 10.30 – 13 (Banchetto)
XV Municipio

1.Piazza Monteleone da Spoleto (accanto edicola) ore 10 – 13 (banchetto)
2. Piazzale Ponte Milvio angolo via di Tor di Quinto (davanti al chiosco, vicino atrraversamento stradale) ore 10 17 (gazebo)
3. Via Ferrero da Cambiano (di fronte Upim) ore 10 – 13 (banchetto)
4. Mercato Largo Nimis ore 10 – 13 (banchetto)
5. Via Cassia 713 (di fronte al Simply) ore 10 – 13 (banchetto)
6. Via Cassia angolo via Grottarossa (lato centro commerciale) ore 10 – 13 banchetto

Matteo Orfini: “Proteste lunari, Roma sta cambiando”

Giovanna Vitale, la Repubblica Roma, 22 maggio 2015

 

Matteo Orfini, dacché si ricordi, quello di domani è il primo corteo organizzato dai sindacati contro un sindaco. E per di più del Pd. Non le fa impressione?

«Le loro spiegazioni sono lunari, dimostrano solo una grandissima e allarmante inconsapevolezza di quello che è accaduto e sta accadendo a Roma. Quanto è avvenuto negli anni della giunta Alemanno, ed è emerso grazie al lavoro della procura, racconta di una caduta etica della città che ha diversi elementi di responsabilità, compresa l’incapacità diffusa delle classi dirigenti della politica, ma pure di sindacati e impresa di impedire questa decadenza».

Spesso si ha però la sensazione che la vicenda Mafia Capitale, pur tragica, venga utilizzata come alibi dal sindaco e ora anche da lei per coprire errori ed inefficienza dell’amministrazione: la città sporca, le buche, i trasporti che non funzionano…

«Nel momento in cui è scoppiato lo scandalo, la crisi di credibilità della capitale d’Italia era un tema drammatico per il Paese, non solo per Roma. A cui la giunta Marino ha saputo reagire con un cambio di passo importante». Continua a leggere