Articoli

ROMA PRIDE 2018: IL PD ROMA IN PIAZZA

Il Partito Democratico aderisce al Roma Pride 2018 organizzato dalla comunità Lgbtqi per sabato 9 giugno con partenza alle 15 da Piazza della Repubblica.

In accordo con il Pd nazionale, il Partito Democratico di Roma sfilerà in sostegno dei diritti – messi fortemente in discussione dal recente intervento del ministro Fontana contro le famiglie Arcobaleno – e per rivendicare gli interventi legislativi che, a partire dalle Unioni Civili, i governi Pd hanno realizzato nella scorsa legislatura.

Il ritrovo per il Partito Democratico è in piazza della Repubblica, lato Hotel Boscolo, alle ore 14:45.

Ecco il comunicato di adesione inviato dal segretario reggente Maurizio Martina e dal presidente del Partito Democratico Matteo Orfini al Comitato Organizzatore Roma Pride 2018:

“Carissime e carissimi, la battaglia per i diritti civili non si può e non si deve fermare. Siamo orgogliosi di avere promosso e conseguito, insieme alle tante persone e associazioni che si sono impegnate e mobilitate, l’obiettivo fondamentale di una legge sulle unioni civili nella scorsa Legislatura, ma siamo anche convinti della necessità di continuare ad impegnarci per sostenere ed affermare la piena uguaglianza tra le persone nella società e nel dibattito pubblico. Esiste il diritto delle persone LGBT a realizzare pienamente e liberamente se stesse nella società, così come esistono le famiglie Arcobaleno e il diritto dei bambini di essere tutelati: il Partito Democratico continuerà a lavorare per la concreta affermazione di tutti questi diritti. Il PD, perciò, aderisce e partecipa con convinzione alle iniziative dell’Onda Pride, in corso in queste settimane in tutt’Italia, e sarà presente al Roma Pride di Sabato 9 giugno, una giornata di festa per i diritti di tutti e di ciascuno”.

Insieme contro l’omofobia, giovedì 17 maggio al Gazometro

In occasione della #Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, vi aspettiamo giovedì 17 maggio alle ore 18 in piazza del Gazometro per condividere, insieme alle associazioni LGBT, un momento di riflessione e proposta di azioni concrete di contrasto ai tanti episodi di violenza che continuano a registrarsi anche nella nostra città.

Partecipano tra gli altri: Monica Cirinnà, Michela Di Biase, Giulia Tempesta, Andrea Casu, Carla Fermariello, Antonio Senneca, Luca Bortolani, Aurelio Mancuso, Carla Di Veroli, Enzo Foschi.