legge-elettorale-2

Legge elettorale – Circolo PD Monte Mario chiede importanti modifiche

Il PD Monte Mario ha affrontato da subito la problematica della legge elettorale e della revisione del Senato.

Nel corso dell’assemblea dell’11 Febbraio presso il circolo PD Monte Mario dedicata all’esame della situazione politica – alla quale ha partecipato Antonio Rosati – è stata a suo tempo sottoscritta ed approvata da oltre 30 iscritti e simpatizzanti presenti all’assemblea una mozione che riguarda alcune importanti proposte di modifica della legge elettorale elaborata dal Governo.

Il testo ha ricevuto ulteriori adesioni di iscritti e simpatizzanti nel corso delle elezioni primarie per l’elezione del Segretario della Federazione Pd del Lazio.

Il testo di questa mozione è stato anche consegnato al Senatore Valter Tocci nell’assemblea pubblica del 27 Marzo che si è tenuta sempre al Circolo PD Monte Mario.

La proponiamo ora a distanza di qualche mese perché riteniamo che le nostre osservazioni siano ancora valide – dopo l’approvazione della legge da parte della Camera ed in concomitanza dei lavori della Commissione Affari Costituzionali del Senato – e che debbano essere tenute in considerazione nell’iter di valutazione che deve essere approfondito e dettagliato.

Nel seguito riportiamo il testo della mozione approvata.

Premesso che:

–          Il presente dibattito sulla legge elettorale non ha visto il pur minimo coinvolgimento dei circoli e delle sezioni del Partito Democratico;

–          Il testo proposto ed in esame è molto lontano dall’ impostazione originaria della legge elettorale del Partito Democratico che prevedeva il sistema uninominale a doppio turno di collegio e che riteniamo ancora la più rispondente alle esigenze del Paese;

–          Che una legge elettorale deve rappresentare un architrave politico valido per gli anni a venire e non una panacea utile solo ed esclusivamente per il successo elettorale di uno o più candidati al momento presenti nel panorama politico;

–          Che una legge elettorale debba favorire la governabilità ma che non debba sovra rappresentare la coalizione vincente specialmente in un paese che ha bisogno di un governo fortemente legittimato dal voto popolare come l’Italia.

Proponiamo le seguenti modifiche ed integrazioni all’attuale legge in discussione:

–          Innalzare la soglia prevista per ottenere il premio di maggioranza dal 38% ad almeno il 40% e che il premio non debba superare il 15%;

–          Istituire i collegi uninominali al posto delle liste “corte” o “bloccate” formate da 3 o 4 candidati;

–          In alternativa istituire le primarie uguali per tutti per legge e gestite dallo Stato con criteri trasparenti ed uguali per tutti;

–          Intervenire sul conteggio dei voti per le coalizioni abolendo il meccanismo che chi non supera lo sbarramento non può cedere i voti al partito alleato;

–          Impossibilità dopo le elezioni di formare gruppi parlamentari diversi da quelli che hanno partecipato alle elezioni

Proponiamo inoltre che accanto alla legge elettorale e trasformazione del Senato della Repubblica in Senato delle Regioni vengano approvate le seguenti leggi relative:

–          al conflitto di interessi che valga per tutte le cariche dello stato e delle pubbliche amministrazioni a tutti i livelli;

–          ai partiti che regoli e normi la vita interna, il bilancio e le modalità di finanziamento

–          al rafforzamento delle prerogative del Presidente del Consiglio dei Ministri con un abbandono immediato e definitivo della deriva presidenzialista che ha animato gli ultimi anni della vita politica

–          al rafforzamento dell’istituto delle proposte di legge di iniziativa popolare per portare nel Parlamento direttamente le proposte della cittadinanza italiana

–          aumento del numero delle firme necessarie ai referendum per raggiungere una reale significatività dell’istituto del referendum abrogativo

 

LA MOZIONE VERRA’ CONSEGNATA AL SEGRETARIO DELLA FEDERAZIONE ROMANA, AL SEGRETARIO REGIONALE ED AL SEGRETARIO NAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO.

Seguono firme a sostegno della mozione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *