circolo-abeti

L’incontro di Cosentino al Circolo di via Abeti

Il 19 marzo, al Circolo PD “Centocelle Abeti”, iscritti del PD e cittadini del nuovo V Municipio hanno incontrato il  segretario del PD Roma Lionello Cosentino. Moltissime le domande domande al neo Segretario e molti i temi affrontati. Un bell’esempio di confronto con il territorio da ripetere periodicamente.

L’assemblea si è aperta come da programma alle ore 18: anche nella puntualità dei nostri incontri possiamo trovare un piccolo segnale di cambiamento che ci fa piacere ricordare come segno di buona pratica. Possiamo riassumere i temi messi sul tavolo dalle domande in due grandi temi:

  1. Roma e il sindaco Marino: Qual è il futuro di Roma? 

C’è molta preoccupazione in proposito e a nessuno sfugge la difficile situazione finanziaria di Roma, la sfida sul nuovo bilancio 2014 e sul piano di rientro del Decreto sugli Enti locali (che la stampa si ostina a chiamare Salva Roma.

In più aggiungiamo le continue polemiche che si leggono sui giornali mentre i cittadini, dopo la vittoria del centro sinistra in 15 municipi su 15, si aspettavano di vedere risolti i tanti problemi di questa città. In particolare nel V municipio, che vive anche tutte le difficoltà della periferia, sono stati evidenziati: forti ritardi nei lavori della METRO C con pesanti disagi alla cittadinanza e la chiusura di molti esercizi commerciali, difficoltà nella gestione dei tanti Centri di accoglienza presenti sul territorio, prostituzione di strada, parco di Centocelle, Centro Carni, Campi Nomadi irregolari, scarsa manutenzione delle strade, etc

Cosentino interviene facendo un breve riferimento alla politica nazionale in cui Renzi  si sta muovendo in modo veloce e determinato con una proposta molto forte per l’Italia. Una scommessa ambiziosa che è la scommessa di tutti noi, di tutto il PD.

A Roma Marino è il nostro sindaco e tutto il PD, in particolare quello romano, deve lavorare per supportare questa amministrazione. La situazione è difficile, l’eredità di Alemanno è davvero pesante e noi dobbiamo far capire meglio ai cittadini i danni prodotti dalla precedente giunta che oggi siamo costretti ad affrontare e risolvere.

Dobbiamo “parlare costantemente con i cittadini” e nello stesso tempo rispondere alle loro richieste.

E allora il nuovo bilancio 2014 diventa un’opportunità per restituire un futuro a Roma, per eliminare i tanti sprechi e ridisegnare un’idea di città metropolitana.

Non tagli lineari sul bilancio, non privatizzazioni ma scelte responsabili di chi amministra, interventi mirati a recuperare efficienza nei servizi pubblici partendo dai piani industriali delle aziende,  copertura da parte del governo dei maggiori costi sostenuti da Roma durante le manifestazioni nazionali, nuove sinergie tra le municipalizzate (es. AMA e ACEA) come opportunità di business .

2) PD Roma, Comune e territorio: confronto e organizzazione

Molti interventi chiedono un maggiore collegamento tra territorio – segreteria romana – Giunta, il rilancio del PD romano come luogo di elaborazione politica e formazione della classe dirigente. Viene anche affrontato il tema delle prossime elezioni  dei Coordinatori Municipali e delle problematiche relative alla recente unificazione dei Municipi (il nuovo V Municipio è frutto dell’unione tra ex VI e VII).

Il Segretario ribadisce l’importanza e la centralità del partito nel suo ruolo di costante supporto all’Amministrazione Capitolina. E’ convinto di aver intrapreso un percorso di positivo confronto e proficua collaborazione con il Sindaco come ad esempio nella formazione della cabina di regia sul Decreto Enti locali.

Sul tema dei Coordinatori Municipali, Lionello Cosentino ricorda che entro un paio di settimane terminerà il lavoro del gruppo dedicato con la proposta in assemblea. Ribadisce però  la sua idea, anche alla luce dei recenti risultati per il segretario Regionale, di non effettuare le primarie che sono un’importante forma di partecipazione democratica e in quanto tale non deve essere utilizzata in modo improprio. Cosentino, anche e soprattutto in questo momento in cui va ricercata l’unità del partito, ritiene preferibile un’elezione coinvolgendo gli iscritti o i direttivi dei circoli del territorio.

In questa fase è fondamentale che il PD Romano si concentri sulle COSE DA FARE affrontando nel MERITO le QUESTIONI e valorizzando sempre più le persone serie e competenti.

L’incontro termina con la disponibilità del Segretario a tornare tra un mese nel V Municipio per un confronto di approfondimento sui temi territoriali e il Presidente del Municipio. (Velia Calledda)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *