Le notizie dai rappresentati PD alle amministrazioni municipali e comunali

Roma è in piena emergenza sociale, la Sindaca Raggi ha fallito. La città chiede al Campidoglio soluzioni ai problemi, non nuove task force.

“Roma è in piena emergenza sociale, la Sindaca Raggi ha fallito. Nonostante i 22 milioni di euro stanziati da oltre due mesi da Governo e Regione Lazio continuiamo a ricevere segnalazioni di cittadini che attendono ancora i buoni spesa, un quadro di emergenza assoluta che richiede responsabilità da parte di tutte le Istituzioni. Insieme a Francesca Del Bello, Carla Fermariello e tutti i Municipi lasciati a loro stessi, partito e gruppo chiedono a chi governa il Campidoglio di ritirare immediatamente il piano sociale gravemente carente e tardivamente presentato che non risponde in alcun modo alle nuove esigenze della città e di avviare al più presto il confronto istituzionale con tutti i Municipi, le consulte, le realtà e le reti che stanno combattendo in prima linea, per difendere e sostenere le persone più fragili. La città chiede al Campidoglio soluzioni concrete, immediate e condivise ai problemi dei romani, non nuove task force.”

Andrea Casu Segretario PD
Giulio Pelonzi Capogruppo PD Campidoglio

Emergenza abitativa: finalmente anche Roma Capitale si accorge che esiste una bomba sociale in città

“Abbiamo appena finito di leggere il testo della delibera preparata dalla Giunta Raggi con allegata relazione sull’emergenza abitativa. 109 pagine convincenti solo nel titolo che non affrontano o risolvono nessuno dei nodi cruciali dell’emergenza casa. Rivelano però i numeri impressionanti di una vera e propria bomba sociale che per il partito democratico di Roma e il gruppo PD Campidoglio è da sempre in cima all’agenda politica. A fronte di 12.215 domande inevase nell’ultimo anno sono stati assegnati solo 178 appartamenti a dimostrazione che la graduatoria non scorre affatto a dispetto dei toni trionfalistici usati dalla Sindaca sui social. Nessuna risposta per i moltissimi cittadini troppo ricchi per la casa popolare ma troppo poveri per il mercato libero. Negli ultimi 4 anni l’amministrazione comunale non ha fatto nulla per difendere i diritti di chi non ha casa e garantire nuovi investimenti ne per tutelare le condizioni di vita degli inquilini a differenza di quanto fatto dalla Regione Lazio per gli alloggi ATER e per garantire le opere pubbliche a chi vive nei piani di zona. Non solo, chi aspettava la casa popolare in graduatoria è stato beffato dallo scioglimento del nucleo antiabusivismo che aveva iniziato un recupero vero ed equo delle case occupate abusivamente da chi non aveva i requisiti.
Insomma 4 anni persi e 3 assessori cambiati e adesso 109 pagine che certificano tutti i numeri di questo fallimento. Un film horror che i romani non meritano”
 
Andrea Casu Segretario PD Roma
Yuri Trombetti Responsabile Casa PD Roma

Una comunità che riparte insieme: assemblea dei segretari di circolo di Roma con Stefano Vaccari

Care democratiche e cari democratici,
In questi mesi durissimi non ci siamo mai fermati, e vi sono grato per l’impegno, il coraggio e la passione con la quale avete continuato a portare avanti, in condizioni difficilissime, la nostra azione politica collettiva a sostegno di Roma e dei romani, nessuno escluso. Abbiamo scelto la via dell’unità e della responsabilità, indicata dal nostro segretario nazionale Nicola Zingaretti e al fianco del Partito Democratico del Lazio e del PD Campidoglio abbiamo lavorato senza sosta per offrire risposte concrete alle preoccupazioni dei cittadini, presentare atti nelle istituzioni, garantire a tutti un’informazione puntuale e certificata circa le azioni che Governo e Regione Lazio hanno messo in campo per fronteggiare l’emergenza e la crisi. Siamo rimasti a casa senza mai dimenticare chi ogni giorno ci ha lasciato, chi ha combattuto e combatte ancora in prima linea, sostenendo e supportando l’azione delle Istituzioni e della straordinaria rete sociale e di solidarietà della nostra città. Attraverso assemblee telematiche abbiamo accorciato la distanza tra istituzioni e cittadini, affrontando insieme tutti i nostri eletti i temi cruciali della crisi e avviando cicli di riflessione aperta e collettiva sul presente e sul futuro della nostra città e del paese per costruire insieme la riscossa politica e civica che Roma merita.
Adesso la nostra comunità è chiamata alla sfida più importante: lanciata durante l’assemblea nazionale dei circoli dello scorso 22 maggio, costruire insieme “Un partito delle persone. Un partito digitale. Per una democrazia più forte” che riesca a realizzare compiutamente, nel nuovo mondo oltre COVID 19, l’articolo 49 della nostra Costituzione e svolgere a pieno la funzione storica che il Partito Democratico porta sulle spalle nella fase cruciale della nostra vita politica, sociale e democratica che abbiamo di fronte. Per avviare insieme questo nuovo percorso abbiamo invitato a confrontarsi con tutte le segretarie e i segretari il Responsabile Organizzazione Nazionale Stefano Vaccari insieme al vicesegretario PD Lazio Enzo Foschi e al coordinatore PD Lazio Andrea Ferro per la prima assemblea romana telematica delle segretarie e dei segretari di circolo che, attraverso lo strumento della diretta FB, sarà aperta alla partecipazione di tutti i nostri iscritti ed elettori.

Andrea Casu

Segretario Partito Democratico di Roma

PD Roma e IV Municipio: “Raggi e Della Casa hanno fallito. Siamo pronti a opporci in ogni sede al ritorno della Presidente”

PD Roma e IV Municipio: “Raggi e Della Casa hanno fallito. Siamo pronti a opporci in ogni sede al ritorno della Presidente”

“Raggi e Della Casa hanno già fallito in IV Municipio: lo dimostrano 4 anni di malgoverno e la sfiducia record in Consiglio che ieri ha posto finalmente fine alla disastrosa esperienza della Presidenza Della Casa. I romani hanno bisogno di risposte concrete ai problemi che stanno affrontando subito non di nuove poltrone per chi ha perso il proprio incarico per scelta democratica unanime di tutti gli eletti solo a causa della propria arroganza e incapacità. Siamo pronti, al fianco dei nostri eletti e di tutte le forze politiche e sociali del territorio, ad opporci in ogni sede a questa scelta assurda e sbagliata, che umilia ancora una volta il municipio Tiburtino e tutta la città.”

Andrea Casu Segretario PD Roma
Eraldo Guardati Segretario PD IV Municipio

IV Municipio: sfiducia alla Presidente Della Casa. Ultimo atto fallimento Raggi.

IV Municipio: sfiducia alla Presidente Della Casa. Ultimo atto fallimento Raggi.

Dopo il III, l’VIII e l’XI Municipio oggi in IV si celebra l’ultimo atto del fallimento Raggi a Roma. Una condanna senza appello all’arroganza con cui la Sindaca e la Della Casa hanno tenuto in ostaggio per 4 anni il Municipio Tiburtino. Adesso si volti davvero pagina: affidare nuove responsabilità alla Della Casa dopo il disastro di questi anni sarebbe uno schiaffo in faccia a tutti i cittadini del IV Municipio. Vogliamo ringraziare i consiglieri Umberti, Leobruni, Corrado e Sciascia e tutto il Partito Democratico del IV Municipio per l’opposizione senza sconti oggi finalmente premiata da un sussulto di dignità della maggioranza. In queste ore drammatiche per Roma continueremo insieme a lavorare senza sosta per aiutare i cittadini a fronteggiare l’emergenza COVID e aiutare dall’opposizione la nostra città a ripartire in sicurezza, nonostante i ritardi e gli errori del Campidoglio nel realizzare gli interventi previsti da Governo e Regione Lazio. Al fianco di tutte le forze sociali e politiche dell’alternativa per offrire anche ai cittadini del IV municipio la riscossa politica e civica che tutta la Tiburtina merita.

Andrea Casu (Segretario PD Roma) e Giulio Pelonzi (Capogruppo PD Campidoglio)

La Sindaca deve modificare l’ordinanza. Chiediamo negozi di vicinato aperti la domenica e piano regolatore orari per garantire trasporti, diritti e sicurezza per tutti.

La Sindaca deve modificare l’ordinanza. Chiediamo negozi di vicinato aperti la domenica e piano regolatore orari per garantire trasporti, diritti e sicurezza per tutti.

Roma ha bisogno di un vero e proprio piano regolatore degli orari della città che armonizzi gli orari dei servizi, dei trasporti, dei negozi con l’obiettivo della sicurezza e quindi del contenimento dei flussi di movimento ispirato ad una visione organica che consenta alla città tutta di riaprire in sicurezza. Al contrario la sindaca procede per singole ordinanze senza prima ascoltare preventivamente tutti i soggetti a cui le ordinanze saranno applicate. In particolare, affinché la ripresa delle attività commerciali nel territorio di Roma Capitale avvenga in piena sicurezza e in coerenza con le prescrizioni nazionali e regionali è opportuno che si trovi un punto di bilanciamento ed equilibrio che contemperi l’esigenza di garantire il più possibile la sicurezza collettiva dei dei cittadini e dei lavoratori con la ripartenza del tessuto produttivo commerciale romano stremato dalle oggettive difficoltà economiche dopo 2 mesi di chiusura. L’ordinanza della sindaca non raggiunge questi obiettivi e va modificata immediatamente ampliando gli orari degli esercizi commerciali, in particolare riguardo alla domenica è fondamentale consentire l’apertura delle attività di vicinato prolungando l’orario di apertura. Il Gruppo PD Campidoglio ha già depositato la proposta del Partito Democratico sul Distanziamento fisico burocrazia zero per le osp e stop a Cosap e Tari, se la Sindaca non modificherà immediatamente l’ordinanza anche per quanto riguarda gli orari siamo pronti a mettere a disposizione della città una proposta di modifica che risponda immediatamente alle drammatiche esigenze che cittadini e commercianti vivono sulla loro pelle. In una nota Andrea Casu segretario PD Roma e Titti Di Salvo segreteria responsabile Roma Produttiva PD Roma.

Il PD Roma è al tuo fianco. Nessuno deve essere lasciato solo.

IL PD Roma è al tuo fianco. Nessuno deve essere lasciato solo. Sono ore molto difficili per Roma e per l’Italia e come Partito Democratico di Roma siamo al servizio della nostra comunità per contribuire a offrire risposte concrete e immediate a chi ha più bisogno e sostenere tutte le istituzioni e le realtà sociali in prima linea per fronteggiare l’emergenza. Nel pieno rispetto di tutte le disposizioni delle autorità non abbiamo mai interrotto la nostra azione politica in difesa dei più deboli e dei più fragili per aiutare e proteggere tutti i romani, nessuno escluso. Insieme ai nostri eletti abbiamo chiesto al Campidoglio di garantire al più presto l’erogazione dei contributi resi possibili dai fondi stanziati dal Governo e della Regione Lazio. Chiediamo ai nostri iscritti di partecipare attivamente alle iniziative di “spesa sospesa” attivate nei Municipi grazie alle buone pratiche avviate dalle Giunte di centrosinistra. Attraverso le nostre assemblee telematiche, aperte a tutti, continuiamo a fornire informazioni puntuali sui nuovi provvedimenti, a rispondere ai quesiti dei romani, raccogliamo contributi e consigli sulle iniziative istituzionali da intraprendere a ogni livello per non lasciare nessuno da solo. Per maggiori informazioni su come si può sostenere il progetto “spesa sospesa” nel proprio territorio e chiarimenti e per contribuire alla campagna è attivo l’indirizzo mail altuofiancoPDRoma@gmail.com

Oltre 60 milioni per indicare una direzione sostenibile al TPL della Capitale. Grazie al Governo e alla Ministra De Micheli.

La scelta del Governo di offrire risorse concrete ai 38 Comuni che hanno registrato i più alti livelli di inquinamento rappresenta per Roma Capitale una straordinaria occasione. 60 milioni di euro di nuove risorse per nuovi mezzi ecologici significa indicare una direzione di futuro sostenibile per il TPL della Capitale e offrire a Roma la possibilità di poter rapidamente disporre di oltre 200 nuovi mezzi per svecchiare i parchi e rendere più efficiente e sicuro un servizio fondamentale. Una bella notizia per tutti i romani e per tutti i lavoratori del settore, che vogliamo ancora ringraziare per il coraggio con cui stanno combattendo contro il coronavirus. L’atto firmato oggi dalla Ministra De Micheli, per la prima volta, destina direttamente ai comuni le risorse per il TPL. Vogliamo accorciare il più possibile i tempi tecnici che separano lo stanziamento delle risorse dalla circolazione dei nuovi mezzi nelle nostre strade. Il Partito Democratico di Roma e del Lazio sarà in prima linea per vigilare sull’utilizzo più rapido e tempestivo possibile di tutte le risorse stanziate.

Bruno Astorre, segretario PD Lazio

Andrea Casu, segretario PD Roma

Giulio Pelonzi, capogruppo PD Campidoglio

La decisione del Mit e del Ministro Paola De Micheli di stanziare 398 mln di euro a favore di 38 Comuni per il rinnovo del parco autobus, va nella giusta direzione per rendere sempre piu’ sostenibile il trasporto pubblico nel nostro Paese. E’ importante che il Governo abbia scelto di attuare il Piano Nazionale Strategico della Mobilita’ Sostenibile che ha tra le sue finalita’ il sostegno diretto ai Comuni nell’acquisizione di materiale rotabile ad alimentazione elettrica, a metano e a idrogeno. Nella fase delicata che stiamo attraversando e’ importante guardare al futuro per mettere finalmente in campo una strategia rivolta ad un’economia sostenibile, che abbia cura delle persone, delle citta’ e dei comuni. Un Green new deal e’ fatto di tante buone pratiche e costituisce anche un volano importante per dare piu’ risorse ai nostri territori.

Marco Simiani, responsabile infrastrutture e trasporti segreteria nazionale PD

COVID – 19, la risposta di Roma Capitale. Assemblea telematica insieme al gruppo PD Campidoglio.

Sono ore molto difficili per tutti e in particolare per le persone più fragili e più deboli che non possiamo assolutamente lasciare sole nella lunga battaglia che stiamo combattendo per sconfiggere il virus e riaprire al più presto Roma e l’Italia. Governo e Regione Lazio sono in prima linea con nuovi interventi concreti: Il Governo ha destinato ai Comuni 4,3 miliardi di euro per il fondo di solidarietà e 400 milioni di euro per generi alimentari e buoni spesa per chi è in difficoltà, risorse ulteriori rispetto ai 20 milioni di euro per i buoni spesa alle famiglie che hanno bisogno previsti dalla Giunta della Regione per i Comuni del Lazio. Come Partito Democratico di Roma siamo impegnati, insieme ai nostri eletti al Comune e nei Municipi, per garantire che queste risorse siano utilizzate al più presto anche a Roma, coinvolgendo tutti i municipi e tutte le realtà sociali che si sono già attivate sul territorio. Restiamo a casa ma continuiamo a portare avanti insieme il nostro impegno politico comune per la città: lunedì 30 marzo alle ore 17.30 faremo il punto della situazione insieme agli eletti del Gruppo PD Campidoglio.

Al via nei circoli PD gruppi di lavoro aperti alla città per costruire la Conferenza Roma 2020

 

Carissime, carissimi,

il 2020 è un anno decisivo per Roma e per l’Italia. Il Partito Democratico lo ha aperto a Rieti con il seminario “Oggi per un domani” per definire a livello nazionale gli obiettivi della nostra azione politica e di governo. Il futuro di Roma è il futuro dell’Italia: crescita e ambiente, lavoro, conoscenza e comunità devono essere i pilastri su cui costruire un piano strategico che veda la Capitale protagonista. Alla vigilia della celebrazione nel 2021 dei 150 anni di Roma Capitale è indispensabile una riflessione polìtica e culturale sul ruolo di Roma e sulla nuova governance che dobbiamo offrire alla nostra città. Per questo abbiamo deciso di orientare il lavoro della conferenza programmatica per Roma nella direzione indicata a Rieti: vogliamo partire da una discussione nei nostri circoli, intorno ai temi che riteniamo cruciali per costruire una nuova agenda politica per la città. Una discussione aperta al contributo dei nostri eletti e militanti, ai soggetti civici e politici, a tutte le romane e i romani che vogliono costruire insieme l’alternativa democratica e civica al fallimento Raggi e alle peggiori destre, che con Salvini e Meloni ambiscono a tornare in Campidoglio. In questi anni, con impegno e sacrifici, abbiamo riportato il PD ad essere il primo partito della Capitale ma per vincere le sfide che ci attendono, a partire dalle suppletive del I Collegio e le elezioni in XI Municipio, dobbiamo avere la forza e il coraggio di aprire anche nella nostra città la nuova fase indicata da Nicola Zingaretti partendo dall’incontro e il confronto delle idee, dei percorsi, delle persone, rivolgendoci a tutte le romane e i romani che condividono le nostre idee e valori e vogliono contribuire a definire insieme una nuova prospettiva. L’avvio dei gruppi di lavoro per la conferenza programmatica è un primo passo in questa direzione. Ecco l’elenco dei primi appuntamenti, per iscriversi ai gruppi di lavoro basta mandare una mail a conferenzapdroma2020@gmail.com.

 

– Roma Capitale: 150 anni e riforma della governance

Mercoledì 5 febbraio ore 1730 Circolo Ponte Milvio, via della Farnesina 37

 

– Sostenibilità e lavoro: rivoluzione verde, ambiente, rifiuti, trasporti, rigenerazione urbana.

Mercoledì 5 Febbraio ore 18 – Circolo Pigneto, via Fortebraccio 1

 

– Solidarietà e comunità: nuovo welfare, casa, sociale, disabilità, pari opportunità, diritti e sport.

Venerdì 7 febbraio ore 18 – Circolo Pietralata, via Giovanni Pichelotti 57

 

– Libertà e Cittadinanza: beni comuni, giustizia, antifascismo, partecipazione.

Lunedì 10 febbraio ore 18 – Circolo Trionfale Mazzini, via Pietro Giannone 7

 

–  Saperi e conoscenza: scuola, università, ricerca, beni e istituzioni culturali.

Martedì 11 febbraio ore 18 – Circolo Primavalle, via Mezzofanti 8

 

–  Sviluppo e Innovazione: smart city, Roma digitale, creatività ed economia arancione, commercio,

Il premier Matteo Renzi a Bologna alla chiusura della Festa nazionale dell'Unità edizione speciale per i 70 anni dalla fondazione al parco della Montagnola. Bologna, 3 maggio 2015.

Il premier Matteo Renzi a Bologna alla chiusura della Festa nazionale dell’Unità edizione speciale per i 70 anni dalla fondazione al parco della Montagnola. Bologna, 3 maggio 2015.

turismo, riorganizzazione amministrativa per cittadini e imprese.

 

Mercoledì 12 febbraio ore 18 – Circolo Alberone, via Appia Nuova 361