Avanti uniti per Roma: la relazione di Casu alla Direzione romana del Pd

La relazione del segretario Andrea Casu approvata dalla Direzione del Partito Democratico di Roma del 13 novembre 2019

 

Carissime democratiche, carissimi democratici,

l’ordine del giorno di oggi è molto impegnativo. Ci ritroviamo ad analizzare la situazione politica dopo fatti molto rilevanti che hanno riguardato la nostra comunità, che hanno riguardato la nostra città, che hanno riguardato il nostro paese. Ci sono momenti in cui guardare quello che accade solo con la lente della storia restituisce la vera idea di quanto alta può essere la posta in gioco. E allora, penso sia necessario partire da una constatazione: durante la crisi di questa estate, la storia del nostro paese avrebbe potuto prendere un’altra direzione. Resistere negli anni ‘20 di questo secolo all’assalto scomposto di Salvini, assicurando al paese un governo di forze politiche molto diverse tra di loro che hanno scelto di opporsi insieme alla deriva populista e nazionalista per salvare il paese dalla recessione, deve renderci fieri dell’impegno dei nostri rappresentanti. Nel libro “Marcia su Roma e dintorni”, Emilio Lussu racconta bene quanto accadde un secolo fa. Cosa era avvenuto in quei giorni? Cerchiamo di ricordarlo, adesso che stiamo per entrare negli anni ’20 del nuovo secolo. Ricordiamo le parole di Mussolini, nel ’19 “dobbiamo trasformare la paura in odio” e pensiamo a quello che sta accadendo oggi. Allora, di fronte a un altro tentativo scomposto di un uomo politico di prendere il pieno potere, i poteri allora fra loro in conflitto non seppero reagire insieme. Quando Mussolini annuncia la Marcia è a Napoli ma non parte per Roma, va a Milano. E va a Milano perché sa che sarebbe bastata una sola parola: stato d’emergenza. Sarebbe bastato un ordine da parte di Facta, una reazione da parte del Re e la rivoluzione fascista si sarebbe sciolta come neve al sole. E lui sarebbe dovuto fuggire in Svizzera. Mussolini aveva paura di quello che sarebbe potuto accadere se lo Stato avesse scelto di reagire. Ma quella reazione non ci fu perché prevalse l’interesse di parte, ognuno continuò a giocare la propria partita. Facta si presentò tardi dal Re, Vittorio Emanuele preferì non firmare, e sappiamo tutti come è andata a finire. Ecco io credo che noi dobbiamo partire da questa consapevolezza che ci impone di vedere tutto quello che è successo dopo tenendo conto quanto sia stata importante quella scelta che ha messo in discussione un punto cardine del nostro confronto congressuale che si era appena concluso: perché se c’era un punto su cui tutti i segretari che si erano confrontati alle primarie concordavano era proprio l’impossibilità di dare vita a un governo con il Movimento 5 Stelle in questa legislatura. Ma di fronte a questa minaccia, la nostra comunità ha scelto di archiviare quella discussione, aprire una nuova fase e mettersi alla prova. E la minaccia vera è in una minoranza parlamentare che non applaude Liliana Segre in Senato, nel giorno in cui la senatrice presenta la proposta di istituire una commissione contro l’odio. Quella minoranza in Parlamento che oggi è sul punto di diventare maggioranza di governo. L’unico argine è questa esperienza di governo, così difficile, appena cominciata. Che sta già raggiungendo i primi risultati, che dobbiamo rivendicare. Non solo non è aumentata l’IVA, e non era scontato. Vengono tagliate le tasse sugli stipendi più bassi, si introduce l’idea degli asili gratis, si eliminano i ticket della sanità, ci sono i fondi IMU Tasi chiesti dai sindaci. E poi tante cose che permettono ai cittadini di investire con più fiducia sul proprio futuro, come il piano per le facciate e altri interventi di cui vedremo presto i benefici. Io penso che queste prime azioni e il programma che è stato presentato possano rappresentare anche una grande occasione per Roma. Perché noi non ci possiamo nascondere, il declino della Capitale non nasce oggi, veniamo da tanti anni di fallimenti, di ogni colore politico, e adesso il riassetto istituzionale di Roma Capitale, una nuova governance per la città, è un’emergenza non più differibile. E, dal momento che questo è un punto fondamentale dell’agenda di governo, non possiamo permetterci di non sfruttare questa opportunità. Ora io penso che in questo nuovo scenario totalmente cambiato abbiamo anche il dovere di guardare alla nostra esperienza comune con occhi di sincerità, guardarne gli aspetti positivi e i limiti, e cercare di capire insieme come immaginare e mettere in campo il nostro futuro.

Parto da una considerazione personale, che serve anche a spiegare alcune scelte e alcuni miei comportamenti. Chi ha avuto modo di confrontarsi con me, chi mi ha cercato, chi mi ha incontrato, chi mi ha invitato a un’iniziativa sa alcune delle cose che dirò, che oggi voglio condividere con tutti. Mi avete eletto segretario del Partito Democratico di Roma nel luglio 2017, dopo anni difficilissimi per la nostra città e per la nostra comunità. La più grande e bella responsabilità della mia vita politica, un onore e un onere che ho condiviso con donne e uomini straordinari, i componenti del mio esecutivo, i segretari dei circoli e i responsabili delle sezioni, i nostri eletti e militanti che non hanno mai fatto mancare il proprio impegno. Insieme siamo riusciti a compiere passi importanti contribuendo alla costruzione di un nuovo PD che abbiamo tutti insieme riportato ad essere il primo partito della Capitale, lavorando sempre lealmente al fianco dei segretari nazionali Matteo Renzi, Maurizio Martina e Nicola Zingaretti, insieme ai segretari regionali Fabio Melilli e Bruno Astorre abbiamo riportato il PD dal 17 % delle elezioni comunali al 31 % delle elezioni europee, con la vittoria in III e in VIII abbiamo raddoppiato i municipi che governiamo, strappato quattro collegi alle politiche, i più a sud d’Italia, abbiamo vinto le elezioni regionali con la rielezione a Presidente di Nicola Zingaretti, grazie al grande risultato che abbiamo raccolto a Roma, e presto grazie al lavoro di opposizione che si è svolto torneremo al voto anche in XI Municipio. E’ una grande occasione, subito il primo appuntamento elettorale di questa nuova fase. In questo percorso, una cosa ci ha accomunato e ci ha accompagnato sempre, anche nei momenti di scontro, anche nei momenti più aspri al nostro interno (Anche perché io ho fatto un elenco degli appuntamenti elettorali ma se dovessi fare un elenco degli appuntamenti congressuali non basterebbero venti cartelle).

Come Partito, abbiamo sempre tenuto una linea dura di opposizione al fallimento dell’amministrazione Raggi, sempre e comunque. Senza cedimenti, mai. E’ una linea che ha pagato ed è una linea che ci ha posto in questa città dalla parte giusta, una parte che anche in questo nuovo scenario non dobbiamo cambiare. Perché è il primo tassello della costruzione politica che dobbiamo realizzare.

Attraverso infinite iniziative, assemblee, volantinaggi sul territorio abbiamo riscoperto l’orgoglio di andare incontro ai romani a testa alta, strada per strada, per costruire insieme l’alternativa al disastro. L’orgoglio di essere il Partito Democratico di questa città perché alla fine, al di là della rappresentazione che fanno fuori di noi, e che noi contribuiamo troppos spesso ad alimentare, la nostra comunità è la più grande e più bella comunità politica di Roma. Ogni giorno, in vespa o in metro, insieme a tanti di voi ho attraversato il raccordo anulare, per incontrare i cittadini che toccano ogni giorno con mano le ferite più profonde della città. Quello che abbiamo fatto è ancora la minima parte di quello che ci serve per raggiungere il mio e il nostro grande obiettivo: tornare a vincere e governare. Sono solo gocce rispetto al mare, ancora moltissimo resta da fare a Roma e per Roma, ma sono orgoglioso dell’onda democratica che abbiamo saputo rialzare nella città attraverso le gocce di sudore del nostro lavoro quotidiano.

Abbiamo celebrato il primo referendum degli iscritti della storia del PD e dobbiamo rivendicarlo perché ha significato la scelta di un metodo, il coinvolgimento degli iscritti sulle scelte politiche e non solamente sulle scelte dei nomi che devono rappresentarli. Questo metodo da sempre nello Statuto del Partito Democratico è un’intuizione che nella vita democratica di questi 12 anni è stata utilizzata una sola volta, da noi, per decidere sul tema dei trasporti e dei rifiuti. Abbiamo sbagliato a non farlo più spesso, perché noi lo avevamo capito molto presto, ma non abbiamo saputo farlo. Abbiamo combattuto mille battaglie sul territorio sui temi cruciali della città, dalla casa al sociale alla scuola, dai trasporti ai rifiuti, agli interventi per lo sviluppo culturale ed economico, avviando un percorso nella nostra ultima festa dell’Unità che abbiamo chiamato Roma2021 perché vogliamo arrivare preparati all’appuntamento con i 150 anni di Roma Capitale pensando a un’idea di futuro che guardi alle prossime generazioni e non solo alle prossime elezioni, deve essere questo l’orizzonte della nostra sfida. Abbiamo risposto colpo su colpo alle aggressioni dei nuovi fascisti e sempre difeso gli spazi e i beni comuni della città, battendoci ovunque contro l’odio e l’intolleranza, anche nei social attraverso la carta di impegni che abbiamo sottoscritto. Ve lo confesso, a volte vedendo il livello che assume lo scontro sui social animato da alcuni di noi, sono schifato. Insulti e attacchi personali, che non fanno male solo a chi lo fa, ma a chi ci vede da fuori. Di fronte a questo noi abbiamo proposto un’autoregolamentazione, per dare un segnale chiaro e netto.
Questo è quello che siamo riusciti a fare insieme, e io vi ringrazio. Per quello che non siamo riusciti a fare su altri temi mi assumo pienamente tutte le mie responsabilità di segretario, perché è stato un mio limite non riuscire a costruire sempre in tutte le fasi politiche difficili che abbiamo attraversato la maggiore e migliore unità del nostro partito, e io ne sono consapevole. E credo che sia giusto che chi guida una comunità ne assuma sempre gli onori e gli oneri e tutte le responsabilità in positivo e in negativo del proprio operato. In ogni occasione ho sempre cercato di essere il segretario di tutti senza però mai nascondere le mie idee politiche. Tutti conoscete la mia stima politica per Matteo Renzi e per la stagione di riforme e innovazioni che ha offerto al paese. Io rivendico tutte le battaglie combattute al suo fianco, non ne rinnegherò mai nessuna. Ma non ho condiviso la scelta della scissione. Per una ragione che affonda nelle radici del mio impegno politico. La storia della mia militanza è la storia della mia vita. Ho cominciato a interessarmi alla politica negli anni ’90 vedendo le trasformazioni della mia città negli anni dell’amministrazione Rutelli, dopo il 1993 ho scoperto che quelli che pensavo essere parcheggi erano in realtà piazze bellissime che bastava liberare dalle auto, attraverso il tram 8 il campo di Casaletto dove andavo a giocare a calcetto diventava finalmente vicino e invece di un’ora bastavano 15 minuti a raggiungerlo. Per me una partita di calcetto prima durava 4 ore tra andare e tornare, invece una scelta della politica aveva accorciato le distanze e mi aveva regalato del tempo. Così ho capito che la politica poteva essere una cosa utile. E ancora cura del ferro, la variante delle certezze, le cento piazze, quell’entusiasmo contagioso di chi stava trasformando la città. E ricordo l’entusiasmo della campagna elettorale del ’96, la vittoria di Prodi e dell’Ulivo. Ricordo quello che avvenne dopo, quella vittoria, gli scontri interni, la frammentazione, la divisione, le difficoltà, la fine del governo, gli altri governi. In quei momenti ho scelto di fare la mia prima tessera di Partito nel movimento de I Democratici, che nasceva con l’obiettivo di creare anche in Italia un unico, grande partito democratico. Era la risposta migliore a quella frammentazione che rischiava di farci perdere la possibilità di governare il paese, per gli egoismi e gli errori della nostra classe politica di allora. Tutte le scelte che ci portarono alla sconfitta del 2001, Berlusconi che avevamo sconfitto che ritorna a vincere. Una sconfitta con una quantità sconfinata di voti assoluti, noi perdevamo elezioni prendendo più voti di chi oggi vince le elezioni. E dentro quella sconfitta la vittoria a Roma con Veltroni e l’avvio di un nuovo percorso che per me ha significato la prima elezione, nel mio municipio e l’inizio del mio impegno amministrativo.

Allo stesso obiettivo ho dedicato tutto il mio impegno, prima nei Democratici, poi nella Margherita e infine finalmente nel PD e nei Giovani Democratici. Questa storia è la mia storia e sento che non è ancora finita. E’ la mia vita. Ed è per questo che non riesco a immaginare il mio impegno in un Partito diverso dal Partito Democratico.

Io ho fatto la scelta di parlare qui, a voi, prima di rilasciare dichiarazioni e interviste. E vorrei spiegarvela questa scelta. Io sono il segretario del Partito Democratico di Roma, e in un tornante così difficile della nostra storia sento la responsabilità non solo di rappresentare esternamente quello che penso, vedo, voglio, ritengo giusto o sbagliato di quello che gli altri fanno o dicono, ma di costruire prima di tutto con voi un percorso politico per una comunità in cui tutti si possano riconoscere. In questo periodo noi non ci possiamo permettere debolezze. Avete visto le foto di Prato? L’arsenale che hanno rinvenuto i nostri avversari si stanno armando letteralmente, i nostri avversari politici, culturali, di fronte a questo noi possiamo pensare che sia un bene una divisione del nostro campo e delle nostre forze? No, non può essere un bene. Tante persone come me hanno scelto di restare nel PD perché pensano che dobbiamo continuare a difendere questa casa che abbiamo costruito mattone su mattone e impedire che diventi qualcosa di diverso nonostante un sentimento anche umano che io non voglio nascondere: il dolore. Il dolore che si prova quando si vedono persone con cui si è condiviso tanto nella vita e nella politica prendere una strada diversa. Ci tengo a chiarire un aspetto: rispetto profondamente le persone che, a mio parere sbagliando, stanno scegliendo un’altra strada: per me saranno sempre alleati preziosi. A Roma e in Italia. Il mio avversario è Salvini, la Meloni, il fronte sovranista a livello nazionale. Il malgoverno dell’amministrazione guidata da Virginia Raggi nella nostra città. Non altre forze politiche che come noi sostengono il governo nazionale, la Giunta Zingaretti e sono all’opposizione della Raggi. La mia idea di coalizione è una coalizione larga, che abbracci tutte le energie politiche e civiche che possono concorrere alla definizione di un nuovo progetto per la città. Un’idea di coalizione che dobbiamo avere l’orgoglio di rivendicare di aver già messo in campo alle elezioni amministrative del III e dell’VIII un percorso che abbiamo avviato in questi anni ci ha portato a vincere in III e in VIII attraverso candidature e di coalizione e un partito democratico che è tornato ad essere primo partito perché ha avuto la forza di proporre quel tipo di modello e costruire quel tipo di passaggio, adesso abbiamo di fronte una sfida analoga in XI Municipio. E bene sta facendo il gruppo dirigente del territorio ad andare in questa direzione. Noi non ci pensiamo mai ma siamo l’unica forza politica che sa già come sceglierà i propri candidati alle prossime elezioni: non lo sa il M5S, non lo sa il centrodestra. Noi abbiamo uno strumento straordinario che ha funzionato, rivendichiamo con orgoglio i nostri elementi positivi. Le primarie per la scelta dei candidati sono nel nostro DNA e nel nostro statuto. Le dobbiamo difendere. Siamo l’unico partito ad avere una risposta pronta chi ci chiede dopo dieci anni di fallimenti di ogni colore politico il 2021 deve essere l’anno della riscossa civica e politica della Capitale ma per costruirla dobbiamo costruire una fase nuova.

Ed è chiaro che noi in questo nuovo scenario in cui tutto è cambiato dobbiamo capire insieme anche come deve cambiare il PD, per difendere le ragioni d’essere per cui è nato, la vocazione maggioritaria, l’idea che questo Partito possa vincere le elezioni, non solo partecipare per rappresentare una minoranza. Per realizzare nella pratica quel protagonismo degli iscritti nelle scelte non solo dei candidati. E’ questo l’oggetto della tre giorni che si aprirà a Bologna. Come iscritto al Partito Democratico mi auguro e mi aspetto che in questo nuovo scenario ci possa essere un confronto nazionale ampio che ci consenta di definire e tracciare insieme anche confrontandoci in un congresso la rotta per affrontare le sfide che abbiamo di fronte. Come segretario sento la responsabilità di aprire questo percorso a Roma.

Non abbiamo bisogno di passi indietro, ma di passi avanti. L’unità è quello che serve, in questo momento, in questa città. E si costruisce solo attraverso azioni concrete, non si predica, si pratica. Per questo oggi vi propongo un percorso da percorrere insieme.

Il fallimento dell’amministrazione Raggi è sotto gli occhi del mondo, Salvini è in campagna elettorale permanente, noi dobbiamo mettere in campo immediatamente un’azione che veda tutto il PD unito nell’opposizione e nell’alternativa. L’assemblea di lunedì ha rappresentato un primo passo decisivo. La scelta del tesoriere Claudio Mancini, senza voti contrari. Il debito che abbiamo portato sulle spalle in questi anni è pesato come un macigno, abbiamo lavorato a costo zero e compiuto scelte dolorosissime, le più difficili di tutta la mia vita politica. Ve lo dico perché tutto avrei pensato, diventando segretario del PD, tranne che avremmo dovuto interrompere tutti i rapporti di lavoro con le persone che avevano avuto negli anni impegni e incarichi nel Partito. Lo abbiamo fatto perché dovevamo farlo e oggi grazie a tutte queste scelte, al coraggio e all’amore per il PD di Claudio e all’impegno di tutti noi siamo nelle condizioni di costruire tutti insieme un piano che possa consentire alla nostra comunità di onorare tutti i suoi debiti. Lo faremo a partire dall’assemblea del prossimo 22 durante la quale avrete modo di toccare con mano tutti i risultati di questa difficilissima situazione. Ora noi abbiamo un’occasione di riscatto per il nostro Partito, possiamo onorare i debiti, e costruire una fase nuova che ci differenzi dalla Lega di Salvini e dagli altri partiti che scappano di fronte alle loro responsabilità. Noi dobbiamo avere il coraggio di guardarle negli occhi, le responsabilità, condividerle e realizzare un piano di rientro che abbia un valore straordinario per l’entità del nostro debito e per le difficoltà in cui oggi siamo chiamati a fronteggiarlo.Ringrazio tutti i segretari dei circoli per il comunicato di ieri, la migliore risposta a chi in questi giorni sta cercando di fermarci attraverso attacchi scomposti e spesso anonimi. Lo dico oggi in direzione, grazie Claudio Mancini, per la disponibilità che hai offerto a vincolare il tuo impegno alla disponibilità di tutti di farsi carico di questa situazione finanziaria, perché nessuno di noi può portarla sulle spalle singolarmente.

E noi questa unità la dobbiamo portare fuori dai nostri organismi. Lo abbiamo fatto in queste settimane, riprendendo l’iniziativa Basta Raggi. Il PD Roma chiede da un anno le dimissioni della Raggi per manifesta incapacità, in ogni sede, in Campidoglio, in tutti i Municipi attraverso le manifestazioni che abbiamo organizzato insieme al PD Lazio e al gruppo comunale. Ma io penso che abbia ragione il nostro segretario Nicola Zingaretti quando, nel rivendicare come con orgoglio il fatto che se c’è una forza politica che ha sempre chiesto le dimissioni della Raggi, questa forza è il Partito Democratico. Non possiamo limitarci a chiedere le dimissioni della Sindaca, dobbiamo costruire subito l’alternativa per impedire a Roma di finire dalla padella nella brace. Per questo io vi propongo nel mese di dicembre una mobilitazione straordinaria nelle vie e nelle piazze con un duplice obiettivo: da un lato ribadire il nostro posizionamento politico netto, dall’altro aprirci a tutti i romani che possono aiutarci a costruire una nuova proposta.

Abbiamo già cominciato questo lavoro, ma molto ancora abbiamo da fare. Io vi chiedo di costruire insieme, nel mese di gennaio, una conferenza programmatica aperta a tutte le migliori energie della città: al lavoro che abbiamo fatto fino a oggi, al confronto con gli alleati, ai soggetti civici e politici che resistono al declino della Capitale. I nostri Stati Generali per Roma 2021, tutti uniti. Un percorso di confronto in tutti i Municipi a partire da gennaio, una tre giorni da realizzarsi nel primo weekend di febbraio.

Io oggi ho voluto individuare delle date perché penso che sia indispensabile indicare chiaramente a tutti quello che vogliamo fare, come lo vogliamo fare, quando lo vogliamo fare. Una mobilitazione straordinaria nella città, una conferenza programmatica per Roma e al termine di questi passaggi decisivi per il rilancio della nostra azione una proposta. Costruiamo insieme, nell’orizzonte della nuova fase che si aprirà a partire dalla prossima assemblea nazionale di Bologna, un congresso straordinario per Roma. In una fase politica nuova un partito realmente democratico deve offrire ai suoi iscritti la possibilità di confrontarsi. Che tipo di confronto dobbiamo costruire? Io vi dico quello che penso, il protagonista del nostro confronto deve essere Roma, le idee e le proposte per il futuro della città, certo, anche le persone che devono realizzarle. Perchè nessuno può governare Roma da solo e noi dobbiamo dare vita a una grande squadra. Ma il centro della nostra discussione deve essere sempre il futuro dei romani, altrimenti nessuno ci capirebbe. Le nostre divisioni, certi comunicati, certe polemiche sui social non le capisce nessuno e chi le capisce si allontana da noi. Noi dobbiamo essere un partito che parla di cose utili, che svolge una funzione utile per i cittadini, che spiega come vogliamo risolvere i problemi principali di questa città: il disastro sui rifiuti, il disastro sui trasporti, il disastro sociale le persone sempre più sole di fronte ai nostri problemi. Questo noi dobbiamo discutere nelle nostre sedi, nelle nostre riunioni, nei nostri congressi. E le alleanze, le scelte dei candidati, devono essere funzionali a questo. E’ questo il senso del Partito Democratico, è questo quello che dobbiamo fare.

E’ chiaro che costruire un appuntamento come questo non è facile, dobbiamo iniziare un lavoro da oggi, però io penso che sia indispensabile se vogliamo veramente offrire alla nostra città una primavera democratica che ci porti a vincere le prossime elezioni. Per questo vi propongo anche una data simbolica nella quale celebrare la prima assemblea a compimento di questo percorso, il 21 marzo, il primo giorno di primavera.

Io sono al servizio di questo percorso come segretario perché sono consapevole che è quello che ci serve e quello che ci fa bene. Io voglio difendere prima di tutto l’interesse di questa comunità che non può continuare ad andare avanti divisa e deve lavorare insieme e che deve insieme trovare dopo il dolorosissimo momento della scissione una ripartenza comune che ci veda uniti nell’azione.

Per costruire questi passaggi dobbiamo lavorare insieme, per questo in queste ore ho deciso di dare vita a una nuova squadra che già domani a partire dalle 19 nella manifestazione a Piazza dei Mirti per difendere il quartiere al fianco della Centocelle che non ha paura dovrà essere in campo nella città. Nella nuova segreteria romana ho chiesto un impegno a Riccardo Corbucci, Claudia Daconto, Titti Di Salvo, Carla Fermariello, Paolo Emilio Marchionne e Alessandro Rosi.

Per quanto riguarda il lavoro sui temi dell’agenda della città, molto abbiamo fatto ma dovremo mettere in campo anche nuove energie, per questo voglio confermare alcune deleghe cruciali, portate avanti nelle difficili condizioni che conoscete, a Yuri Trombetti, Emergenza Casa e politiche abitative, Luca Pioli, referendum e partecipazione degli iscritti, Massimiliano Pasqualini, iniziative, eventi e feste, Simone Plebani, Roma digitale e campagne, Antonio Senneca, azioni e politiche contro ogni fascismo e intolleranza, Gioia Farnocchia, Roma creativa, Francesca Biondo, Università ricerca e società della conoscenza, Annarita Leobruni, emergenza educativa e politiche della scuola, Cristina Michetelli, Giustizia, e Daniele Parrucci, coordinamento dei nuovi circoli e politiche del lavoro. A tal proposito vi segnalo che abbiamo ricevuto tre nuove richieste:

Policlinico Tor Vergata Paolo Casalino

PD Sanità Asl Roma 1 presentata da Enzo Riso

Beni Comuni presentata da Julian Colabello

Le inserisco nella relazione con richiesta di esprimervi favorevolmente sull’apertura (nelle repliche viene aggiunto l’impegno ad un’ulteriore istruttoria relativamente alla richiesta del Policlinico Tor Vergata in considerazione dell’esistenza di un Circolo già operante nell’Ateneo).

Chiedo inoltre ad Antonella Melito, per gli enti locali, e a Julian Colabello, per i beni comuni, di entrare a fare parte della nostra squadra. Abbiamo bisogno del contributo di tutti, nelle prossime insieme definiremo altre responsabilità per coinvolgere in questo lavoro tutte le energie del partito.

Infine nel ringraziare tutti i componenti l’ufficio adesioni che ringrazio per il lavoro svolto fino a oggi vi propongo una nuova costituzione di un ufficio adesione che possa svolgere anche la funzione di commissione congresso composto da: Roberto Baldetti, Federica Piteca, Roberto Fera, Letizia Gallacci, Umberto Marroni, Francesca Villani e Luigi Colacchi. All’ufficio adesioni chiedo anche di preparare un congresso su Roma e per Roma, nel quale dovremo avere l’ambizione di recepire e interpretare i cambiamenti dello statuto nazionale per aprire una discussione e un confronto nuovo.

Per decidere come concludere questo intervento ho rivisto alcuni documenti del mio impegno in questi anni, tra cui le carte di quasi 10 anni fa, quando mi candidai segretario del PD del I Municipio. Si era appena consumata una scissione molto difficile anche allora. Con un gruppo di persone anche oggi qui presenti decidemmo di restare, ci candidammo al congresso, era un’altra fase della nostra storia. Ricordo che scegliemmo una frase da inserire nel documento congressuale, insieme ad Emiliano Pittueo, oggi tesoriere del PD Lazio. Era la frase di un film, Ogni maledetta domenica. Perché la politica è uno sport di squadra e quello che ha detto Al Pacino nello spogliatoi aprendo il cuore di fronte a tutti i giocatori parla anche a noi:

“Tutto si decide oggi, ora noi o risorgiamo come squadra. O cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l’altro, fino alla disfatta. O noi risorgiamo adesso come collettivo, o saremo annientati individualmente”.

Quello che pensavo ieri, è quello che penso oggi. Ed è quello che ci aspetta. Al lavoro e alla lotta.
Lunga vita al Partito Democratico.

Raggi Ora Basta

Dal dicembre 2018, in occasione delle primarie per l’elezione del segretario regionale, il Partito Democratico di Roma ha avviato una mobilitazione permanente e una raccolta firme per chiedere le dimissioni di Virginia Raggi, la peggiore Sindaca di sempre della nostra città. In questi mesi insieme ai circoli municipali abbiamo portato la battaglia per chiedere le dimissioni della Raggi in tutti i municipi di Roma con le iniziative “Dimissioni subito” collegando la battaglia in Campidoglio a tante vertenze territoriali.
Venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 ottobre torneremo nelle strade e nelle piazze con l’iniziativa “Raggi Ora Basta” insieme al Gruppo Partito Democratico Assemblea Capitolina, i presidenti dei municipi, i gruppi municipali e tutti i nostri militanti per denunciare i problemi e le emergenze della Capitale. Al fianco dei cittadini romani per confrontarci con loro sulle proposte per costruire l’alternativa e la rinascita della Capitale e per continuare a chiedere tutti insieme #Raggidimettiti.
Qui per firmare la petizione.

 

Ecco tutte le info su luoghi e orari della mobilitazione
Municipio I
• Piazza Vittorio fronte OVS altezza civico 108 sabato 19 Ottobre
dalle ore 10 – 13
• Piazza San Cosimato sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 • Via
dei Cappellari altezza civico 69 sabato 19 Ottobre dalle ore 10 –
13 • Via Ghiberti  angolo via Manuzio fronte mercato Testaccio
sabato 19 Ottobre
• dalle ore 10 – 13
• Via Andrea Doria  fronte mercato Trionfale sabato 19 Ottobre
dalle ore 10 – 13
• Piazza Mazzini altezza civico 19  fronte farmacia sabato 19
Ottobre dalle ore 10 – 13
• Piazza Cola di Rienzo fronte Mondadori sabato 19 Ottobre dalle
ore 10 – 13 e domenica 20 Ottobre dalle ore 10 -13 e dalle ore 16
– 19.
• Via sabotino angolo Via Montesanto sabato 19 Ottobre dalle ore
10 – 13
Municipio II
• Piazza Buenos Aires sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 •
Piazza Santa Emerenziana sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 •
Piazza S. Maria Goretti angolo Via Tigre’ sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13

Largo dei Falisci sabato 10-13; via Catanzaro sabato 10-18
Municipio III
• Fermata Metro B1 Jonio venerdi’ 18 Ottobre dalle ore 17 – 19 •
Via Ugo Ojetti altezza Banca popolare di Milano venerdi’ 18 dalle
ore 17 – 19
• Via Conti Mercato Valmelaina sabato 19 Ottobre dalle ore 10
-12,30 • Ingresso Mercatino Conca D’Oro domenica 20 Ottobre dalle
ore 10 – 12,30
Municipio IV
• Via Ettore Franceschini altezza supermercato sabato 19 Ottobre
dalle ore 10 – 13
• Viale Sacco e Vanzetti ingresso mercato sabato 19 Ottobre dalle
ore 10 – 13
• Via di Pietralata altezza civico 430 sabato 19 Ottobre dalle
ore 10 – 13 • Via Donato Menichella vicino edicola sabato 19
Ottobre dalle ore 10 – 13 • Via Recanati incrocio Via Fiuminata
sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 • Viale Kant altezza mercato
sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 • Piazza Santa Maria
Consiliatrice domenica 20 Ottobre dalle ore 10 – 13 • Via
Rubellia angolo Via Casal Bianco domenica 20 Ottobre dalle ore 10
– 13 • Piazza Santa Maria dell’Olivo domenica 20 Ottobre dalle
ore 10 – 13
Municipio V
• Largo Agosta vicino edicola sabato 19 Ottobre dalle ore 16 – 19
• Circonvallazione Casilina lato Metro C Pigneto sabato 19
Ottobre dalle ore 10,30 – 13
• Viale Alessandrino 144 davanti Chiesa San Giustino sabato 19
Ottobre dalle ore 18 – 20
• Via Camillo Manfroni 2 davanti alla Chiesa di San Giuseppe
Cafasso domenica 20 Ottobre dalle ore 10 – 12
Municipio VI
• Largo Monreale fronte Chiesa angolo Via di Vermicino domenica
20 Ottobre dalle ore 9-13
Municipio VII
• Via Calisse entrata mercato sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13
• Piazza di Villa Fiorelli sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 •
Piazza Epiro sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 • Via Appia
Nuova 361 sabato 19 Ottobre dalle ore 16 -20 • Via lemonia San
Policarpo entrata parco giochi domenica 20 Ottobre dalle ore 10 –
13
Municipio VIII
• Piazzale 12 ottobre 1492 fronte Eataly ( startitraffico) sabato
19 Ottobre • dalle ore 10 – 13
• Piazzale Caduti della Montagnola fronte Chiesa Buon pastore
domenica 20 Ottobre dalle ore 10 – 13
Municipio  IX
• Via Bertani mercato Tor Dei Cenci  sabato 19 Ottobre dalle ore
10,30 – 12 • Viale Europa fronte Unicredit sabato 19 Ottobre
dalle ore 16,30 – 18 • Fronte Chiesa San Gregorio Barbarigo (
Laurentina) Domenica 20 Ottobre dalle ore 10,30 – 12,30
• Fronte Chiesa Beata Vergine del Carmelo ( Mostacciano) Domenica
20 Ottobre dalle ore 10,30 – 12,30
Municipio X
• Piazza Quarto dei Mille sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 •
Piazza Anco Marzio sabato 19 Ottobre dalle ore 15 – 19 e domenica
20 Ottobre dalle ore 15 – 19
• Piazza San Leonardo da Porto Maurizio domenica 20 Ottobre dalle
ore 10 – 13
Municipio XI
• Via G. Marconi altezza Feltrinelli Venerdi’ 18 Ottobre  dalle
ore 16 – 19 • Via G. Cardano angolo Via G. Bagnera sabato 19
Ottobre dalle ore 10 – 13 • Via P. Frattini n. 158 altezza
supermercato doc sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13
• Piazza C. Cicetti sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 • Via
della Magliana angolo Via dell’Impruneta ( altezza caffe’
camerino) sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13 • Via Filippo
Tajani ( altezza chiesa Sacra Famiglia al Portuense) domenica 20
Ottobre dalle ore 10 – 13
• Piazza della Radio n. 1 (altezza Tiger) domenica 20 Ottobre
dalle ore 10 – 13
Municipio XII
• Via dei Gonzaga incrocio Bravetta – Pisana sabato 19 Ottobre
dalle ore 10 – 12
• Piazza San Giovanni di Dio angolo Via Ozanam sabato 19 Ottobre
dalle ore 10 – 13
• Viale dei Colli Portuensi angolo Largo dei Coromoto domenica 20
Ottobre dalle ore 10 – 13
Municipio XIII
• Piazza Irnerio all’Aurelio sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13
• Mercato di Montespaccato Via Calisti sabato 19 Ottobre dalle
ore 10 – 13 • Piazza Ormea a Casalotti sabato 19 Ottobre dalle
ore 10 – 13 • Centro Commerciale Aura Viale di Valle Aurelia
sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13
Municipio XIV
• Via Monfortani ingresso pista ciclabile sabato 19 Ottobre e
domenica 20 Ottobre  dalle ore 10,30 alle ore 13,30 • Piazza
Thour sabato 19 Ottobre e Domenica 20 Ottobre  dalle ore 10,30
alle ore 13,30
• Via Aubacuc e Audiface altezza mercato sabato 19 Ottobre dalle
ore 10,30 – 13,30
• Via Lucchina 96 domenica 20 Ottobre dalle ore 10,30 alle ore
13,30
Municipio XV
• Piazza Monteleone da Spoleto vicino al giornalaio/ fioraio
sabato 19 Ottobre dalle ore 10,30-13
• Via Cassia incrocio Grottarossa sabato 19 Ottobre dalle ore 10
– 13 • Via Cassia 726 domenica 20 Ottobre dalle ore 10 – 13 •
Piazza della Visione sabato 19 Ottobre dalle ore 10 – 13

DAL 3 AL 6 OTTOBRE IL PD NELLE PIAZZE E NELLE STRADE

Dal 3 al 6 ottobre incontriamoci nelle strade e nelle piazze, facciamo le tessere, ascoltiamo le critiche e le opinioni delle persone. Per fare la differenza dobbiamo offrire agli italiani una bella politica, da nord a sud dell’Italia. Solo così possiamo combattere le destre: territorio per territorio, Comune per Comune. Riportiamo speranza e solidarietà dove oggi ci sono odio e rabbia con un grande Partito Democratico unito, aperto, plurale e veramente rinnovato. Abbiamo bisogno di voi! Invadeteci con le vostre idee, con le vostre competenze e il vostro entusiasmo!

Nicola Zingaretti

Qui la lettera appello del segretario nazionale del Partito Democratico

I MUNICIPIO
Via Andrea Doria, fronte Mercato Trionfale
05/10/2019
10-13

Via Sabotino, altezza rotonda
05/10/2019
10-13

Piazza Cola di Rienzo, fronte Mondadori
05/10/2019
16-19
Piazza Cola di Rienzo, fronte Mondadori
06/10/2019
11-19
Piazza S.Cosimato
03/10/2019
12-16,30
Piazza S.Cosimato
04/10/2019
12-16,30
Piazza S.Cosimato
05/10/2019
12-16,30
Mercato Testaccio
04/10/2019
10-13
Mercato Testaccio
05/10/2019
10-13

Piazza Vittorio 108

04/10/2019

18.00 -20.00

Piazza Vittorio 108

05/10/2019

10.30- 13.00

Piazza Mazzini 19 (angolo via Brofferio)

05/10/2019
10-13

II MUNICIPIO
Piazza Melozzo da Forlì
05/10/2019
10-13
Piazza Fiume
05/10/2019
10-13
Piazza Santa Emerenziana
04/10/2019
10,30-13,30
Piazza Santa Emerenziana
05/10/2019
10,30-13,30
Piazza Santa Emerenziana
06/10/2019
10,30-13,30
Via Catanzaro
03/10/2019
17-19
Via Catanzaro
04/10/2019
17-19
Via Catanzaro
05/10/2019
10-13
Via Catanzaro
06/10/2019
10-13
Largo dei Falisci
05/10/2019
10-13
III MUNICIPIO
Fermata Metro B1 Jonio
04/10/2019
15-19
Largo Pugliese
05/10/2019
11-13
Via Conti (altezza mercato Val Melaina)
05/10/2019
9,30-12
Via Maiella (incrocio Corso Sempione)
05/10/2019
10-13
Mercato Conca D’Oro
06/10/2019
10-13

IV MUNICIPIO
Mercato Via di Casal Tidei
03/10/2019
10-13
Via di Pietralata 434
05/10/2019
10-13
Via Comte – Mercato di Casal de’Pazzi
05/10/2019
10-13

V MUNICIPIO
Piazza dei Gerani
03/10/2019
15-20
Mercato Villa Gordiani
04/10/2019
10-13

Largo Petazzoni
05/10/2019
11-13 e 17-19
Largo Petazzoni
06/10/2019
11-13 e 17-20
Largo San Luca
03/10/2019
17-20
Largo San Luca
06/10/2019
9,30-13
Mercato Pigneto
04/10/2019
10-13
Angolo Via del Campo/Viale Alessandrino
06/10/2019
10-13
VI MUNICIPIO
Via Sisenna 43
04/10/2019
9-13
Via Ferdinando Quaglia (fronte casarex)
05/10/2019
9-13
Via Caltagirone 442 (adiacente ufficio postale)
05/10/2019
9-13
Piazza Erasmo Piaggio
06/10/2019
9-13
Via Torrenova 161 (fronte chiesa)
06/10/2019
9-13
VII MUNICIPIO
Metro Lucio Sestio, lato Ponzio Cominio
03/10/2019
16-20
Metro Giulio Agricola-Via Tuscolana 905
04/10/2019
16-20
via Appia Nuova (adiacenze entrata Happio)
05/10/2019
16,30-19,30
Via del Casale Agostinelli, angolo via Scalea
05/10/2019
10-13
Parco degli Acquedotti, ingresso Statuario
05/10/2019
9-13
Via Lemonia/San Policarpo, entrata Parco degli Acquedotti
06/10/2019
10-13

VIII MUNICIPIO

Mercato Caravaggio – via dell’Arcadia
04/10/2019
10-13
Mercato via Erminio Spalla
05/10/2019
10-13
Mercato Montagnola – viale Pico della Mirandola
05/10/2019
10-13
Viale Leonardo Da Vinci – fronte Oviesse
05/10/2019
16-18
Chiesa Santa Galla – Circonvallazione Ostiense
06/10/2019
10-13
Viale di Tor Marancia – fronte supermercato Todis
06/10/2019
10-13
IX MUNICIPIO
Via Laurentina angolo via Sinigaglia
05/10/2019
10,30-12
Piazza Cina
06/10/2019
10,30-12,30
Stazione di Acilia
04/10/2019
16-19
X MUNICIPIO
Piazza Gregoriopoli
06/10/2019
9-13

Piazza Duca di Genova (incrocio via Orazio dello Sbirro)

06/10/2019

9-12

XI MUNICIPIO
via G. Cardano angolo via G. Bagnera
05/10/2019
10-13
via Portuense angolo viale di Vigna Pia (ingresso mercato)
05/10/2019
10-13
piazza C. Cicetti
05/10/2019
10-13
viale G. Marconi (altezza Feltrinelli)
05/10/2019
16-19,30
via della Magliana angolo via Pescaglia (altezza Banca del Fucino)
05/10/2019
16-19,30
largo Santa Silvia
06/10/2019
10-13
piazzale della Radio (altezza Tiger)
06/10/2019
10-13
XII MUNICIPIO
Viale dei Colli Portuensi (angolo Coromoto)
04/10/2019
17-20
via dei Gonzaga (monumento ai Caduti)
05/10/2019
10-13
Piazza San Giovanni di Dio (angolo con via Federico Ozanam)
05/10/2019
10-13
Piazza Rosolino Pilo (angolo Teatro Vascello)
05/10/2019
10-13
Viale dei Colli Portuensi (angolo Coromoto)
06/10/2019
10-12
XIII MUNICIPIO
Viale di Valle Aurelia (area mercato)
03/10/2019
10-13
Piazza Cornelia
04/10/2019
16-19
Via di Montespaccato 31
04/10/2019
16-18
Via di Casal Selce 300
05/10/2019
9,30-12,30
Mercato San Silverio (Gregorio VII)
05/10/2019
10-13
Mercato Via Urbano II
05/10/2019
10-13
Piazza Cornelia
05/10/2019
10-13
Via di Montespaccato 31
05/10/2019
10-13
Viale di Valle Aurelia (Centro Aura)
05/10/2019
10-13
Via di Boccea (altezza Castroni)
05/10/2019
16-19
Piazza Ormea
06/10/2019
9,30-12,30

XIV MUNICIPIO

via dell’acquedotto del peschiera 169 (davanti Oviesse) altezza incrocio con Via dei Monfortani
05/10/2019
10-13

XV MUNICIPIO
Ponte Milvio
05/10/2019
10,30-13
via di Vigna Stelluti
06/10/2019
10,30-13
Piazza della Visione
05/10/2019
10-13
Via Cassia (incrocio via di Grottarossa)
05/10/2019
10-13
Parco caduti fronte russo
06/10/2019
10-13

CIRCOLO  OSPEDALE SAN GIOVANNI

05/10/2019

14.30

Piazza San Giovanni in Laterano

 

 

FESTA DELL’UNITA’ DI ROMA – TUTTA UN’ALTRA ROMA

Da giovedì 18 luglio e fino al 3 agosto, siamo ogni sera alla Città dell’Altra Economia a Testaccio per incontrare cittadine, cittadini, realtà associative, di volontariato, del mondo del lavoro, del sociale, della cultura. Stiamo lavorando a un programma ricco di incontri, dibattiti, presentazioni di libri, proiezioni di film sui grandi temi della politica cittadina, nazionale ed europea. Per costruire tutti insieme la riscossa civica e politica della Capitale e l’alternativa democratica verso #Roma2021.

Programma della #Festadell’UnitàdiRoma

Giovedì 18 luglio:

ore 18.00 Seminario sull’analisi del voto delle Europee. Partecipano Federico Tomassi – #mapparoma, Maurizio Pessato – SWG

ore 20.30 brindisi di apertura con Andrea Casu, Bruno Astorre, i segretari di circolo e tutti i volontari della Festa.

A seguire Cena di Sottoscrizione.

 

Venerdì 19 luglio:

-ore 19.00 presentazione del libro “Biografia di una vita in più” di Fatina Sed. Con le curatrici Fabiana Di Segni e Anna Segre. Partecipa Aldo Pavia Presidente Aned.

-ore 20.00 presentazione del libro “Roma Brucia” con l’autore Rolando Galluzzi. Partecipano Francesca Del Bello, Presidente Municipio II e Guido Laj.

-ore 20:30 incontro “Insieme contro ogni violenza, fascismo e linguaggio d’odio” con Laura Boldrini, Emanuele Fiano, Gennaro Migliore, Nella Converti, Rosa Ferraro, Antonio Daniela Senneca, Claudia Daconto, Michele Azzola-segretario CGIL Roma e Lazio, Valerio Bruni-ANPI Roma, Martina Chichi– Amnesty International Italia, Fabio Salamida.

Sabato 20 luglio:

-ore 19:00 presentazione del libro “Economia liquida” con l’autore Luigi Gentili.

-ore 20:30 presentazione del libro “38 anni di racconti. Storia di una donna migrante” con l’autrice Maria Josè Mendes Evora. Partecipano Claudio Graziano (Arci) e Draga Rocchi.

Domenica 21 luglio:

-ore 19:00   Incontro Roma al centro. La sfida del decentramento con Marco Cappa, Sara Lilli, Claudia Santaloce, Antonio Serra.

-ore 19:00  Presentazione del libro “Lunavulcano” con l’autrice Isabella Schiavone. Partecipano Andrea Catizone, Paolo Giannantonio– giornalista Rai, Alessandra Laterza.

-ore 19:30 “Una generazione per Roma. Tavola rotonda con i giovani amministratori”

con Alessandra Aluigi, Francesca Biondo, Gianluca Bogino, Flavio Conia, Luca Di Egidio, Natassja Hadbank, Lorenzo Marinone, Andrea Rollin, Giulia Tempesta, Margherita Welyam. Modera Claudia Daconto.

-ore 21:00 Giovanna Reanda  intervista Roberto Gualtieri.

Lunedì 22 luglio: 

-ore 18:30 presentazione del libro “Le riforme dimezzate” con l’autore Marco Leonardi. Partecipano Claudio Di Berardino, Guglielmo Loi.

-ore 19:00 presentazione del libro “Guardie.Le vittime in divisa del terrorismo” con l’autore Daniele Repetto. Partecipano Enrico Letizia-segretario Anfp e Roberto Morassut.

-ore 20:00 presentazione del libro “Le leggi delle donne che hanno cambiato l’Italia”. Partecipano Andrea Catizone, Monica Cirinnà, Titti Di Salvo, Valeria Fedeli, Giulia Iacovelli, Anna Maria Parente, Ludovica Tranquilli, Livia Turco.

-ore 21:30  Maria Teresa Meli intervista Carlo Calenda.

Martedì 23 luglio:

-ore 19:00 incontro “Il mare e il fiume di Roma”, con Giuseppe Maria Amendola-Presidente Consorzio Tiberina, Edoardo Zanchini-Legambiente, Danilo Ruggiero-Mare Libero, Cristiana Avenali, Agostino Biondo, Carlo Famiglietti, Esterino Montino. Modera Athos De Luca.

-ore 19:00 incontro “Roma creativa: sostenibile, europea, intelligente” con Giovanna Barni-Presidente Coopculture, Piera Bernaschi-Presidente ANEC Lazio, Alberta Campitelli-Storica dell’arte e dei giardini, Ludovica Modugno-Attrice, Pietro Valentino– Economista della cultura, Lorenza Bonaccorsi, Silvia Costa, Luca Di Egidio, Gioia Farnocchia, Valeria Fedeli, Gian Paolo Manzella, Flavia Nardelli.

-ore 21:00 incontro “Idee di futuro, lavoro e sviluppo per Roma Capitale” con Michele Azzola-Segretario Gen. CGIL Roma e Lazio, Carlo Costantini– Segretario Gen. Cisl Roma, Alberto Civica-Segretario Gen. Uil Roma, Andrea Casu, Claudio Di Berardino, Titti Di Salvo, Augusto Gregori, Giampaolo Manzella, Giulio Pelonzi, Roberto Morassut.

Mercoledì 24 luglio:

– ore 19.00 presentazione del libro “La Presidente” con Valeria Fedeli e Roberta De Sanctis.
ore 19.00 incontro “La criptovaluta di Facebook cambierà il mondo?” con Lorenzo Marino-Blockchain consultant, Mirko De Maldè-Presidente GBA Italia e Ilaria Piccolo.
– ore 21.00 incontro “Verso la riforma dello Statuto del Pd. Il Partito Democratico di Roma incontra Maurizio Martina”.

Giovedì 25 luglio:

-ore 18:30 incontro “Beni Comuni. Roma, Lazio, Italia”. Introduce Julian Colabello, intervengono Alberto Lucarelli-Vice Presidente Comitato Rodotà Beni Comuni, Marta Leonori, Katiuscia Eroe-Coalizione dei Beni Comuni, Giulia Tempesta, Andrea Alemanni. Intervengono nel dibattito Agostino Biondo, Valerio Casini, Dario Corallo, Luca Di Traglia, Riccardo Pagano, Fabrizio Ragucci-Segretario Roma Unione Inquilini.

-ore 19:00 incontro “Sistema Integrato 0-6 anni. Una legge per riformare il sistema educativo e scolastico a Roma e nel Lazio”. Intervengono Simona Malpezzi, Eleonora Mattia, Valeria Baglio, Emanuele Gisci, Marzia Maccaroni, Maria Milletta, Alessia Arena. Con il Contributo di Gruppo Nidi Infanzia, Genima Genronima e Annarita Leobruni.

-ore 20:30 presentazione del libro “Ma domani darà giorno” di Teresa Noce. Con la curatrice Graziella Falconi, partecipano Claudia Daconto, Pina Maturani, Roberto Morassut.

-ore 21:00 Francesco Piccinini-Direttore Fanpage.it intervista Matteo Orfini.

Venerdì 26 luglio:

-ore 19:00 presentazione del libro “Sei mia. Un amore violento” con l’autrice Eleonora Nardis. Partecipano Andrea Catizone, Titti Di Salvo, Fabrizia Giuliani. Modera Alessandra Laterza.

-ore 19:30 incontro “Salviamo la terra. Una o nessuna. L’impegno del Partito Democratico per chiedere lo stato di emergenza climatica e ambientale” con Marco Furfaro-Coordinatore Forum PD, Alessandra Bailo Modesti-Resp- Forum Sostenibilità ambientale e sviluppo, Cristina Maltese, Alessandra Rosi, Daniela Spinaci, Athos De Luca.

-ore 20:30  incontro “Obiettivo: Stati Uniti d’Europa” con Sandro Gozi, Luisa Trumellini, Antonio Argenziano. Introducono Andrea Casu, Simone Cuozzo. Coordina Ugo Ferruta.

-ore 20:30  presentazione del libro “Cinque anni di corsa per i diritti” con l’autrice Laura Coccia. Partecipa Paolo Masini. Modera Valerio Piccioni.

Sabato 27 luglio:

-ore 19:00 incontro “La povertà non è una colpa. Le bune pratiche in città”. Introduce Carla Fermariello. Coordinano Alessandra Rosi e Claudia Santoloce. Partecipano Lidia Borzì-Acli Roma, Alessandro Moscetta-Comunità Sant’Egidio, Luana Melia-Caritas Roma, Alessandro Radicchi-Binario 95, Simona Magazzu-Esercito della Salvezza,  Manuel Poggiali-Coop San Saturnino, Roberta Corrias-City Angels Roma.

-ore 19:00 presentazione del libro “Casamonica. Viaggio nel mondo parallelo del clan che ha conquistato Roma” con l’autore Nello Trocchia. Partecipano Carlo Feliciani-presidente CdQ Romanina, Enrico Pazzi-giornalista e blogger.

-ore 20:30 presentazione del libro “Roma capitale malamata” con l’autore Vittorio Emiliani. Partecipano Fabrizio Barbone, Marco Causi, Paolo Conti– Corriere della Sera.

Lunedì 29 luglio:

-ore 19:00 presentazione del libro “Sarà una missione” con l’autrice Marina Morelli. Partecipano Tiziana Bartolini, Annamaria Parente, Antonio Sunseri.

-ore 19:00 incontro “Diritti: le stagioni dell’arcobaleno contro le discriminazioni”. Partecipano Monica Cirinnà, Marco Furfaro, Veronica Pivetti, Antonio Senneca, Erica Battaglia, Marta Bonafoni, Cecilia D’Elia, Marta Leonori, Giulio Pelonzi, Angelo Schillaci.

-ore 19:00 incontro “Lavoro, innovazione, diritti”. Modera Serena Specchi. Partecipano Debora Serracchiani, Claudio Di Berardino, Eleonora Mattia, Lorenzo Tagliaventi, Natale Di Cola.

-ore 20:30 Alfonso Raimo intervista Claudio Mancini.

-ore 20:30 presentazione del libro “Ordinaria diversità” con l’autrice Elena Improta. Partecipano Carla Fermariello, Alessandra Laterza, Roberto Morassut.

-ore 21:30 incontro “La sfida di Roma nel secolo nuovo. Presentazione del numero 2/19 della Rivista di cultura e politica ‘Il Mulino'”. Partecipano Nunzia Penelope-giornalista, Maria Ricciardi-Direttore della rivista Il Mulino, Walter Tocci.

Martedì 30 luglio:

-ore 19:00 incontro “Oltre l’emergenza per la chiusura del ciclo dei rifiuti a Roma” con Massimo Valeriani– Assessore Politiche abitative, Urbanistica, Ciclo dei rifiuti e impianti di trattamento, smaltimento e recupero Lazio.

-ore 19:00 Olimpia Troili e Paolo Acunzo intervistano Brando Benifei-Capo Delegazione del PD al Parlamento Europeo.

-ore 20:00 presentazione del libro “Roma. Riflessioni per una rinascita”. Con Francesco Giasi, Emiliano Minnucci, Giulia Tempesta, Fabrizio Rufo.

-ore 21:00 Gabriella Cerami-Huffington Post intervista Luciano Nobili.

Mercoledì 31 luglio:

-ore 19:00 incontro “Serve una politica per la casa. Regolarizzazioni, piani di zona, vendita case, sgomberi.” Introduce Yuri Trombetti, Modera Fabrizio Mastrorosato. Intervengono Angelo Fascetti, Emiliano Guarneri, Fabrizio Nizi,Fabrizio Ragucci, Paolo Rigucci, Marta Bonafoni, Svetlana Celli, Paolo Ciani, Julian Colabello, Francesca Del Bello, Enzo Foschi, Roberto Morassut, Eugenio Patanè.

-ore 19:00 presentazione “Il libro nero della Repubblica” con l’autrice Rita di Giovacchino e “Aldo Moro e gli americani” con l’autore Andrea Ambrogetti. Partecipano Giancarlo Santalmassi, Fabio Martini.

-ore 20:00 incontro “Una passione unica. Un ricordo di Massimo Bordin”. Partecipano Alessio Falconio, Guido Vitellio, Ruben della Rocca. Modera Massimiliano Coccia.

-ore 21:30 Daniela Preziosi-Il Manifesto intervista Roberto Giachetti.

Giovedì 1 agosto:

-ore 19:00 presentazione del libro “Casamonica. La storia segreta” con l’autrice Floriana Bulfon. Partecipano Riccardo Corbucci, Enrico Pazzi.

-ore 20:00 Claudio Cerasa-Il Foglio intervista Maria Elena Boschi.

-ore 20:00 incontro “Lotta alle mafie, giustizia sociale e libertà d’informazione.” Introduce Iside Castagnola. Partecipano Walter Verini, Gennaro Migliore, Giampiero Cioffredi, Paola Spadari, Mara Azzarelli, Natale di Cola, Rodolfo Lena.

-ore 20:30 presentazione del libro “Il tuo nome sarà Irene. Il romanzo della vita di Irene Brin” con l’autrice Claudia Fusani. Partecipano Alessio Falconio, Alessia Rotta.

-ore 21:30 Stefano Cappellini-La Repubblica intervista Paolo Gentiloni.

Venerdì 2 agosto:

-ore 18:30 incontro “Insieme ai municipi per l’alternativa” con Sabrina Alfonsi, Francesca Del Bello, Giovanni Caudo, Amedeo Ciaccheri.

-ore 19.00 incontro “Lo Sport: una prospettiva per Roma e per l’Italia” con Fabio Appetiti – Aic, Alessandro Pellas – CSI, Simone Marchetti – Uisp Roma, Roberto Tasciotti – Coni Lazio, Svetlana Celli, Roberto Tavani, Luciano Nobili, modera Ivano Maiorella.

-ore 19:00 presentazione del libro “Vorrei una scuola con i suoni del mare. Due giorni a Stigliano a colloquio con Luigi Berlinguer” con l’autore Gianni Nuti. Partecipano Luigi Berlinguer, Valeria Fedeli, Annarita Leobruni.

-ore 20:00 incontro “Immigrazione, integrazione e cittadinanza. Le risposte giuste per un Paese fragile”. Modera Gianluca Garro. Intervengono Sibi Mani Kumaramangalam, Rosa Ferraro, Habiba Manaa, Claudia Barbarano, Antonella Inverno, Riccardo Vinci, Nicola Rocco.

-ore 20:30 presentazione del libro “Briciole di bellezza. Dialoghi di speranza per i futuro del Bel Paese” con l’autore Filippo Cannizzo.

-ore 21:00 Simona Bonafè ed Ettore Rosato.

Sabato 3 agosto:

-ore 19:00 presentazione del libro “01 infinito” con l’autore Mario Fiorentini. Partecipa Ennio Peres.

-ore 20:00 incontro “Piano urbano della mobilità e oltre”. Partecipano Eugenio Patanè, Emiliano Minnucci, Ilaria Piccolo.

-ore 21:00 incontro “Parliamo di Bibbiano: dalla parte dei bambini sempre, basta fake news e insulti contro il PD!”. Partecipano le militanti e i militanti del Partito Democratico di Roma.

-ore 22:00 Brindisi di chiusura della Festa.

Elezioni europee: il Partito Democratico a Roma è primo partito!

PD Primo Partito

Elezioni Europee: il Partito Democratico a Roma è primo partito!

Carissime, carissimi,

GRAZIE.

La grandissima affermazione della lista unitaria del Partito Democratico nella città di Roma premia il lavoro di squadra di tutto il nostro Partito, dal nostro segretario nazionale Nicola Zingaretti a ogni singolo militante, l’impegno di tutte le nostre candidate e i nostri candidati e dei loro comitati. I risultati elettorali nella nostra città confermano la crescita a Roma del Partito Democratico: per i romani l’alternativa più credibile al governo dell’odio e del fallimento di Salvini e Di Maio e al disastro Raggi. Raggiungere il 30,62% dei voti rappresenta però oggi per noi un punto di partenza, non di arrivo che deve spingerci a raddoppiare gli sforzi. Stiamo costruendo, giorno dopo giorno, al fianco dei romani, un nuovo PD capace di andare incontro con umiltà alla città che si ribella e che resiste, pronto a confrontarsi con le reti civiche e associative, che può guardare al domani con una speranza rinnovata.  Un partito che, grazie al contributo dei segretari di tutti i circoli, dei nostri eletti del gruppo dirigente romano, ha saputo essere unito e compatto anche in questa campagna elettorale. Il risultato di Roma – che insieme alla prossima Festa dell’Unità sarà all’ordine del giorno della Direzione romana in programma martedì 11 giugno alle ore 19 presso la sede nazionale del partito – si inserisce in un percorso frutto di un lavoro quotidiano, troppo spesso sottovalutato dai media, di cui voglio per prima cosa ringraziare tutti i militanti della Capitale. Un lavoro comune che ci ha visto raggiungere traguardi importantissimi negli ultimi due anni: 4 collegi vinti alla Camera nella debacle delle elezioni politiche; primo partito alle elezioni regionali e contributo determinante della Capitale nella vittoria; mandati a casa i presidenti di tre municipi, primarie aperte per la riconquista dei municipi III e VIII che hanno portato alle vittorie di Caudo e Ciaccheri, sostenuti dal PD primo partito. Il fallimento di Virginia Raggi ha polverizzato il M5s. E la Lega, pur registrando un pericoloso avanzamento specie nelle periferie, non riesce ad arrivare al cuore di Roma. Durante tutta la campagna elettorale abbiamo organizzato decine di iniziative di partito, centinaia di volantinaggi e segnalato tutte le iniziative delle nostre candidate e candidati tenendo sempre un faro acceso sulle questioni della nostra città, sulle emergenze vissute ogni giorno dai romani: penso ai rifiuti, ai trasporti, alle condizioni devastate delle strade, alle metro chiuse e ai disagi a cui quotidianamente è condannata l’intera nostra città, in particolar modo in periferia. Siamo stati con i nostri amministratori durante gli episodi di rivolte a Torre Maura, Casalotti, Casal Bruciato, dove la Lega e il Movimento Cinque Stelle hanno seminato solo odio e rancore. Dobbiamo continuare il nostro impegno, dare risposte concrete ai problemi quotidiani dei cittadini, garantire una presenza costante sul territorio. Quello che dobbiamo fare ora è costruire un grande progetto per l’alternativa che coinvolga le migliori energie della città in una riscossa civica e politica. Dobbiamo continuare a lavorare tutti insieme per costruire l’alternativa e affrontare uniti i nostri avversari che sono sempre fuori, mai dentro, il nostro partito. In vista delle prossime amministrative del 2021 per coinvolgere le migliori energie della città nella costruzione di un nuovo progetto, partendo dalle idee per il futuro e non dai nomi dei candidati. Come abbiamo sempre fatto fino a oggi.

Un caro abbraccio a tutte e tutti, al lavoro e alla lotta.

Andrea Casu

Segretario PD Roma

Europee 2019: tutti i volantinaggi del Partito Democratico a Roma

I MUNICIPIO

Sabato 18 maggio 

10.00-18.00

Piazza Cola di Rienzo

Via Andrea Doria

Piazza Mazzini

Via Sabotino

Piazza Vittorio

Via Merulana

Piazza Madonna dei Monti

Piazza S.Cosimato (10.00-13.00)

Via Ghiberti (10.00-13.00)

Domenica 19 maggio

10.00-18.00

Piazza Cola di Rienzo

Via Andrea Doria

Piazza Mazzini

Via Sabotino

Piazza Vittorio

Via Merulana

Piazza Madonna dei Monti

Piazza S.Cosimato.
10.00-13.00
II MUNICIPIO

Sabato 18 maggio

10.00-18.00

Piazza S. Emerenziana (10.00-13.00)

Piazza Fiume

Piazza Bologna

Piazza Melozzo da Forlì

Piazza Buenos Aires

Via Sacro Cuore di Maria

L.go Somalia

Via Santa Maria Goretti

Viale Pietro di Coubertin

Piazzale delle Province

Largo dei Falisci (10.00-12.00)

Giovedì 23 maggio

10.00-18.00

Piazza S. Emerenziana (10.00-13.00)

Piazza Fiume

Piazza Bologna

Piazza Melozzo da Forlì

Piazza Buenos Aires

Via Sacro Cuore di Maria

L.go Somalia

Via Santa Maria Goretti

Viale Pietro di Coubertin

Piazzale delle Province

Largo dei Falisci (10.00-12.00)

 

III MUNICIPIO

Sabato 18 maggio

10.30-13.00

Largo Pugliese

Mercato Valmelaina

Via Maiella

Domenica 19 maggio

10.30-13.00

Via Conca d’Oro

Martedì 21 maggio

10.30-13.00

Largo Pugliese

 

IV MUNICIPIO

Sabato 18 maggio

10.00-12.30

Viale Kant

Via di Pietralata

Domenica 19 maggio

10.00-12.30

Via Adriano Fiori

 

MUNICIPIO V

Venerdì 17 maggio

Sabato 18 maggio

Domenica 19 maggio

9.00-21.00

Viale Alessandrino

Largo Agosta

Viale della Venezia Giulia

Via Prenestina

Via Romolo Balzani

Piazza De Cupis

Via Davide Campari

Via Delia

Via del Pigneto

Largo di San Luca Evangelista

Piazza della Marranella

Largo dei Quintili

Piazza dei Mirti

Via dei Castani

Viale della Primavera

 

MUNICIPIO VI

Venerdì 17 maggio

9.00-13.00

Via Sisenna

Sabato 18 maggio

9.00-13.00

Via Quaglia

Via Caltagirone

Piazza degli Alcioni

Domenica 19 maggio

9.00-13.00

Largo Monreale

Viale di Tor bella monaca

 

MUNICIPIO VII

Sabato 18 maggio

9.30-13.00

Piazza Don Bosco

Via Lemonia

10.00-13.00

Via Scalea

Piazza di Villa Fiorelli

Piazzale Appio

18.30-21.30

Viale Ciamarra

16.30-19.30

Via Appia Nuova

Domenica 19 maggio

10.00-13.00

Via dei Settemetri

Piazza Don Bosco

Via Lemonia

Martedì 21 maggio

16.00-19.00

Piazza dei Consoli

17.30-20.00

Piazza Tuscolo

Piazza Re di Roma

 

MUNICIPIO VIII

Sabato 18 maggio

9.30-12.30

Eataly – spartitraffico (piazzale 12 ottobre 1492)

16.00-18.00

Viale Pico della Mirandola

Viale Leonardo Da Vinci

Domenica 19 maggio

9.30-12.30

Chiesa di San Josemaría Escrivá (Largo Josemaría Escrivá de Balaguer, 7)

Chiesa Nostra Signora di Lourdes (via Andrea Mantegna 147)

Martedì 21 maggio

9.30-12.30

Mercato Simone Martini (via Simone Martini)

 

MUNICIPIO IX

Sabato 18 maggio

10.30-12.30

Trigoria Via Gustavo d’Arpe

Fonte Laurentina Via Bruno de Finetti

Largo Montanari

Domenica 19 maggio

10.30-12.30

Via Sarsina

Piazza Cina

Viale Europa

 

MUNICIPIO X

Sabato 18 maggio

10.00-19.00

Piazza Anco Marzio

Domenica 19 maggio

10.00-13.00

Piazza San Leonardo da Porto Maurizio

16.00-19.00

Via delle Baleniere

Martedì 21 maggio

9.00-13.00

Via di Saponara

17.00-19.00

Piazzale antistante stazione di Acilia

 

MUNICIPIO XI

Sabato 18 maggio
9.00-13.00
Via Cardano angolo Via Bagnera
Via della Magliana 231
Via della Magliana angolo Via Pescaglia
Via Portuense angolo Via di Vigna Pia
Piazza C. Cicetti (angolo Via del Trullo)
Via S. Pantaleo Campano
16.00 – 19.30
Piazza della Radio 1
Via della Magliana 231
Largo Santa Silvia
Via dei Sampieri 92 (centro commerciale Casetta Mattei)

Domenica 19 Maggio

ore 9.00 – 13.00

Piazza della Radio, angolo Via PapareschiVia Volpato, angolo Via Barsanti
Via Chiusdino 14
Via Casetta Mattei angolo Via dei Buonvisi
Largo S. Silvia/Largo La Loggia
Via Astolfi angolo Via Tajani
Piazza Certaldo

Da Lunedì 20 a Venerdì 25 Maggio

8.00 – 12.30

Via Cardano angolo Via Bagnera
Via Cardano angolo Marconi
Mercato Via Mazzacurati
Via della Magliana angolo Via Pescaglia
Piazza Cicetti
Via del Trullo 100
Via Portuense angolo Via di Vigna Pia

16.00 – 19.30
Via Oderisi da Gubbio angolo Via Grimaldi
Piazza della Radio, angolo Via Papareschi
Via Blaserna 47
Via della Magliana 231
Via di Santa Beatrice
Piazza Cicetti
Via Monte delle Capre 39

 

MUNICIPIO XII

Sabato 18 maggio

9.00-13.00

Piazza Rosolino Pilo

Mercato via Niccolini

Mercato via dei Gonzaga

Piazzale Dunant

Via Dei Feltreschi

Piazza San Giovanni di Dio

Domenica 19 maggio

9.00-13.00

Piazza del Bel Respiro (ingresso Villa Pamphilj)

Viale dei Colli Portuensi (angolo via Coromoto)

 

MUNICIPIO XIII

Sabato 18 maggio

10.00-13.00

Mercato via Urbano II

Mercato San Silverio

Mercato di Montespaccato via T. Calisti

Viale di Valle Aurelia fronte Centro commerciale AURA

Piazza Ormea

Via Boccea altezza civico 173 fronte Caffè Castroni (16.00-19.00)

Mercoledì 22 maggio

10.00-13.00

Piazza Irnerio lato via Aurelia

16.00-19.00

Via Boccea altezza civico 173 fronte Caffè Castroni

 

MUNICIPIO XIV

Sabato 18 maggio

10.00-13.00 / 17.00-19.00

Via dell’Acquedotto del Peschiera 169 angolo via Monfortani

Via dei Monfortani angolo pista ciclabile

Via Mezzofanti 14 (sezione Pd Primavalle “8 marzo)

Piazza della Balduina angolo via Giannotti

Via Pompeo Trogo 36 (sezione Pd Balduina)

Domenica 19 maggio

10.00-13.00 / 17.00-19.00

Via dell’Acquedotto del Peschiera 169 angolo via Monfortani

Via dei Monfortani angolo pista ciclabile

Via Mezzofanti 14 (sezione Pd Primavalle “8 marzo)

Piazza della Balduina angolo via Giannotti

Via Pompeo Trogo 36 (sezione Pd Balduina)

Mercoledì 22 maggio

10.00-13.00 / 17.00-19.00

Via dell’Acquedotto del Peschiera 169 angolo via Monfortani

Via dei Monfortani angolo pista ciclabile

Via Mezzofanti 14 (sezione Pd Primavalle “8 marzo)

Piazza della Balduina angolo via Giannotti

Via Pompeo Trogo 36 (sezione Pd Balduina)

 

MUNICIPIO XV

Sabato 18 maggio

10.00-13.00

Via Cassia 737  Parco dei Caduti e dispersi in Russia

Mercato Labaro Largo Nimis

Mercato Cesano, Chiesa di San Sebastianello

Martedì 21 maggio

9.00-13.00

Mercato Via Belardinelli

Mercato Labaro Largo Nimis

Mercato Cesano, Chiesa di San Sebastianello

Mercoledì 22 maggio

Mercato Grottarossa (fronte Parco Papacci)

Giovedì 23 maggio

Mercato Via Belardinelli (Olgiata)

Verso le Europee: tutte le iniziative

Le elezioni europee del 26 maggio si avvicinano e tutto il Partito Democratico di Roma è impegnato in una campagna di mobilitazione permanente che coinvolge tutti i nostri circoli e iscritti rivolta a chi crede che l’Europa sia ancora, e debba rimanere, uno spazio di democrazia, libertà e opportunità indispensabile per lo sviluppo, la crescita e il benessere di tutti. E che proprio per questo solo il Partito Democratico può preservarne i valori fondativi, cambiare quello che non funziona, rilanciarne gli obbiettivi per l’oggi e soprattutto per il domani.

Di fondamentale importanza è l’apertura delle Notti Bianche per l’Europa che si svolgeranno dal 9 al 12 maggio in tutta Roma e in tutta Italia. L’appuntamento è in Piazza San Cosimato

giovedì 9 dalle 19.30 con Nicola Zingaretti.

Qui i profili di tutte le candidate e i candidati del Partito Democratico.

 

Il calendario in aggiornamento delle prossime iniziative

 

Per quanto riguarda le altre iniziative in programma, con la collaborazione di tutti i nostri circoli municipali e grazie all’impegno di voi iscritte e iscritti, stiamo costruendo un calendario di eventi

che aggiorneremo continuamento e che vi sollecitiamo a condividere il più possibile per far sì che ciascun appuntamento sia il più partecipato e coinvolgente possibile.

 

*Domenica 5 maggio, ore 19, piazza Mattei, Maratona per Radio Radicale

*Lunedì 6 maggio, ore 17, presso la sede del Pd Lazio in Via degli Scialoja 3, intitolazione Sala Agostino Ottavi

*Lunedì 6 maggio, ore 18.30, Via  Bonn angolo Viale Città d’Europa, con il Pd del IX Municipio flah mob #BastaRaggi

*Giovedì 9 maggio, ore 19, Piazza San Cosimato, apertura notti bianche per l’Europa

*Mercoledì 15 maggio, ore 18.30, Sezione Pd Alberone Via Appia Nuova 361, “L’Europa delle responsabilità condivise. Il congedo parentale per i neo papà”

*Giovedì 16 maggio, ore 18.00, sede nazionale Pd Via Sant’Andrea delle Fratte 16, “L’Europa delle opportunità”

 

Volantinaggi e iniziative nei municipi in programma nel week end del 10, 11 e 12 maggio

 

I MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

10.00-18.00

Piazza Cola di Rienzo

Via Andre Doria (fronte Mercato Trionfale)

Piazza Mazzini (fronte Farmacia Mazzini)

Via Sabotino (altezza rotatoria)

Piazza Vittorio (davanti a Gatsby)

Via Merulana (altezza Bar 081)

Piazza Madonna dei Monti (lato fontana)

10.00-13.00

Piazza S. Cosimato

Largo Argentina (fronte Teatro Argentina, anche 16.00-19.00)

Via Ghiberti angolo via Manunzio (davanti alla sezione Pd Testaccio)

 

II MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

10.00-18.00

Piazza Sant’Emerenziana

Piazza Bologna

 

III MUNICIPIO

Venerdì 10 maggio

19.00

Via G. Verga 52 (sezione Pd Talenti) – INIZIATIVA

Sabato 11 maggio

10.00-13.00

Largo Pugliese (accanto gabbiotto ATAC), via Giovanni Conti )ingresso Mercato Valmelaina), via Maiella (angolo Corso Sempione)

Domenica 12 maggio

10.30-13.00

Via Conca d’Oro (ingresso mercatino)

 

V MUNICIPIO

Venerdì 10 maggio

10.00

Mercato Saltuario Via Dameta (la Rustica)

18.00

Isola Pedonale Via del Pigneto

Sabato 11 maggio

9.00-12.00

Piazza De Cupis

17.00

Largo San Luca

20.00-23.00

Via degli Abeti 14 (sezione Pd Centocelle) – INIZIATIVA

Domenica 12 maggio

10.00

Largo San Gerardo Maiella

 

VI MUNICIPIO

Venerdì 10 maggio

18.30

Via Osteria del Finocchio 1B (sezione Pd Borghesiana Finocchio) – INIZIATIVA

Sabato 11 maggio

9.00-13.00

Via Quaglia (davanti Casarex)

Via di Tor Bella Monaca (piazza davanti Pewex)

Via Caltagirone (fronte Poste Italiane)

Piazza degli Alcioni (angolo via Casilina)

 

VII MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

10.00-13.00

Via Scalea angolo via del Casale Agostinelli

Piazza Don Bosco (fronte chiesa)

Entrata Mercato Calisse

Via Lemonia (ingresso Fermentum)

Piazza di Villa Fiorelli

Piazzale Appio

16.30-19.30

Via Appia Nuova 361 angolo via Cesare Baronio

17.30-20.00

Piazza Tuscolo

Piazza Re di Roma

Domenica 12 maggio

10.00-13.00

Via dei Settemetri angolo via del Fontanile

Piazza Don Bosco (fronte chiesa)

Entrata Mercato Calisse

Via Lemonia (ingresso Fermentum)

 

VIII MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

9.30-12.30

Viale Erminio spalla (fronte mercato Grottaperfetta)

Via Corinto (fronte mercato Ostiense)

Domenica 12 maggio

9.30-12.30

Circonvallazione Ostiense 195 (fronte chiesa Santa Galla)

Via di Grottaperfetta 591 (fronte parrocchia Santissima Annunziata)

Viale di Tor Marancia 38 (fronte supermercato Todis)

19.30

Via del Gazometro 1 (sezione Pd Ostiense) – INIZIATIVA

 

IX MUNICIPIO

Venerdì 10 maggio

18.00-20-00

V.le Silone (I Ponte) (Circolo Pd) – INIZIATIVA

Sabato 11 maggio

13.00-21.00

Via del Pianeta Terra (davanti parcheggio cinema Stardust)

10.00-12.00

Via Meldola (parcheggio mercato di Fonte Meravigliosa)

16.30-20.00

Via del Pianeta Terra (Stardust Village) – INIZIATIVA

Domenica 12 maggio

10.00-12.30

Via Sapori (fronte Coop)

Largo Cannella 7 (davanti farmacia)

16.30-18.30

Viale Europa angolo via Pasteur (lato Unicredit)

 

X MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

10.30-13.00

Piazza San Leonardo da Porto Maurizio

16.00-19.00

Via delle Baleniere angolo Viale Vasco De Gama

Domenica 12 maggio

10.00-13.00

Le Terrazze presso mercatino

10.00-19.00

Piazza Anco Marzio

 

XI MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

10.00-12.30

Via G. Cardano (altezza mercato)
viale di Vigna Pia (altezza mercato)
Largo S.Silvia
Via G. A. Crocco
Via Pescaglia (altezza mercato)
Piazza C. Cicetti

16.30-19.00

Via della Magliana 231

 

XII MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

20.30-23.00

Largo Toja

 

XIII MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

10.00-13.00

Via Urbano II (mercato)

Mercato San Silverio altezza angolo via Gregorio VII 151/via S.Silverio 1

Mercato di Montespaccato altezza via Calisti

Viale di Valle Aurelia (davanti centro commerciale AURA)

Piazza Ormea

 

XIV MUNICIPIO

Sabato 11 maggio

10.00-13.00

Via dell’Acquedotto del Peschiera 169 angolo via Monfortani

Via dei Monfortani angolo pista ciclabile

19.30-23.00

Via Mezzofanti 14 (sezione Pd Primavalle “8 marzo) – INIZIATIVA

Domenica 12 maggio

11.00-13.00

Piazza della Balduina angolo via Giannotti

19.30

Via Pompeo Trogo 36 (sezione Pd Balduina) – INIZIATIVA

 

XV MUNICIPIO

Venerdì 10 maggio

18.30

Via della Farnesina 37 (sezione Pd Ponte Milvio) – INIZIATIVA

Sabato 11 maggio

9.00-13.00

Largo Nimis (mercato Labaro)

Mercato Cesano, chiesa di San Sebastianello

10.00-13.00

Parco dei Caduti e dispersi in Russia via Cassia 737

 

 

 

 

 

 

Verso le Europee: incontriamo i nostri candidati

C’è un’alternativa e la stiamo costruendo uniti, è il nuovo Pd per una nuova Europa e un’Italia più forte. Insieme a Nicola Zingaretti, il Partito Democratico presenta le sue candidate e i suoi candidati alle elezioni europee venerdì 26 aprile alle ore 11.30 a Roma al Tempio di Adriano in Piazza di Pietra.

Scopri il programma del Partito Democratico alle elezioni europee 2019:http://europa.partitodemocratico.it/

 

Per amore dell’Italia

Il 5, 6 e 7 Aprile il Partito Democratico di Roma parteciperà alla grande mobilitazione nazionale per aprire il tesseramento 2019 e prepararsi alla prossima fondamentale sfida delle Elezioni europee di Maggio.

Saremo nelle piazze e nelle strade per amore dell’Italia e in tutti i municipi della nostra città anche per portare avanti, tra le cittadine e i cittadini romani, le ragioni della nostra opposizione al governo gialloverde e quelle alla base della nostra richiesta di dimissioni a Virginia Raggi per il fallimento amministrativo nella Capitale.

 

DOVE SAREMO

 

I MUNICIPIO ( VOLANTINAGGIO)

  • Piazza Cola di Rienzo fronte Mondadori – 6 Aprile h.16-19; 7 Aprile h.16-19
  • Piazza Mazzini lato Farmacia Mazzini – 6 Aprile h. 10-13;
  • Via Andrea Doria fronte Mercato Trionfale – 6 Aprile h 10-13;
  • Piazza San Cosimato – 6 Aprile h 10-13;
  • Piazza Vittorio n. 105 angolo Hotel Napoleon – 6 Aprile h. 11-13;
  • Piazza Madonna de Monti – 6 Aprile h. 16-19;
  • Largo Goldoni – 6 Aprile h. 16-19;
  • Via Ghiberti angolo Via Manuzio – 6 Aprile h 10-13.

 

II MUNICIPIO: ( VOLANTINAGGIO)

  • Parco Nemorense – 6 Aprile h. 10.30-13.00

 

III MUNICIPIO (VOLANTINAGGIO)

  • Largo Pugliese – 6 Aprile h. 10.30-13.00;
  • Via Giovanni Conti ingresso mercato Val Melaina  – 6 Aprile h. 10.30-13.00;
  • Via Maiella angolo Corso Sempione – 6 Aprile h. 10.30-13.00

 

 

IV MUNICIPIO (VOLANTINAGGIO)

  • Mercato Casal De Pazzi, Viale Kant – 6 Aprile h. 10-12,30

V MUNICIPIO ( VOLANTINAGGIO)

  • Isola pedonale del Pigneto – 5 Aprile h. 18-20.00;
  • Lgo S.Luca – 6 Aprile h. 17.00-20.00 e il 7 Aprile  h. 10.00-13.00;
  • Via di Torpignattara,97  – 6 Aprile h. 10.00-13.00;
  • Largo De Cupis – 6 Aprile  h. 10.00-13.00;
  • Viale Partenope – 6 Aprile  h. 10.00-13.00 e 16.00-19.00;
  • Piazza dei Mirti – 6 Aprile h. 16.00-20.00;
  • Via degli Olmi – 6 Aprile h. 10.00-13.00

 

VI MUNICIPIO (VOLANTINAGGIO)

  • Via Quaglia angolo Via Aquaroni fronte Casarex – 6 Aprile h. 9.00-13.00;
  • Via Caltagirone, 442 –  6 Aprile h. 9.00-13.00;
  • Viale dei Romanisti angolo Via Togliatti (spartitraffico) – 6 Aprile h. 9.00-13.00

 

VII MUNICIPIO: ( VOLANTINAGGIO)

  • apertura sezione PD, via La Spezia,7 – 5 Aprile  h 18.00 – 20.00;
  • apertura sezione PD via Appia Nuova, 361 – 5 Aprile h. 17,30 – 19.30;
  • Piazza di Villa Fiorelli e piazza Epiro –  6 Aprile  h. 10.30 – 13.30;
  • Via Appia Nuova, adiacente cinema Maestoso – 6 Aprile h. 16,00- 19.30;
  • Via del Quadraro, angolo viale Spartaco – 6 Aprile h. 10.00 – 13.00;
  • Mercato di via Scalea, angolo Via del Casale Agostinelli – 6 Aprile h. 10.00-13.00;
  • Via Lemonia, 214 –  7 Aprile h. 10-13

 

VIII MUNICIPIO: ( VOLANTINAGGIO)

  • Mercato Roma 70 via Erminio Spalla – 6 Aprile  h. 10.00-13.00;
  • Via Leonardo Da Vinci incrocio via G. Chiabrera – 6 Aprile h. 16.00-18.00;
  • Circonvallazione Ostiense  – 7 Aprile h. 10.00-13.00;
  • Viale di Tor Marancia, 38 –  7 Aprile  h. 10.00-13.00

 

IX MUNICIPIO (VOLANTINAGGIO)

  • Via Sapori fronte coop (Laurentino) – 6 Aprile  h. 10.00-12.00
  • Ingresso mercato Fonte Meravigliosa in via Meldola – 6 Aprile h. 10.00-12.00;
  • Mezzocammino,  rotonda dei fumetti Piazza Crepax – 7 Aprile  h. 10.00-12.00

 

X MUNICIPIO

  • Via delle Baleniere/Ang Via Vasco Da Gama – 6 Aprile  h. 10.00-13.00;
  • Piazza San Leonardo da Porto Maurizio – 6 Aprile h. 15.00-19.00;
  • Piazza Gregoriopoli – 7 Aprile  h. 10.00-13.00;
  • Piazza Anco Marzio – 7 Aprile  h. 15.00-19.00

 

XI MUNICIPIO: (VOLANTINAGGIO)

  • Via Portuense 1493 (a debita distanza dalla scuola) – 5 Aprile  h. 8.00-9.00;
  • Piazza C. Cicetti (mercato) – 6 Aprile  h. 10.00-12.30;
  • Via della Magliana n. 231 (Banca del Fucino) –  6 Aprile h. 10.00-12.30;
  • Via G. Cardano angolo Via G. Bagnera (mercato) –  6 Aprile h. 10.00-12.30;
  • Viale di Vigna Pia 2 (mercato) – 6 Aprile h. 10.00-12.30;
  • Viale G. Marconi 188 (Feltrinelli) – 6 Aprile  h. 16.30-19.30;
  • Largo S. Silvia  – 7 Aprile h. 10.00-12.30;
  • Piazza De Andrè  –  7 Aprile  h.10.00-12.30;
  • Viale G. Marconi angolo Via Dei Papareschi  – 7 Aprile h. 10.00-12.30;
  • Via Chiusdino,7  –  7 Aprile h. 10.00-12.30

 

XII MUNICIPIO: (VOLANTINAGGIO)

  • Via Vipera 5 sede PD – 5 Aprile h. 18.00-20.00;
  • Mercato di Piazza San Giovanni di Dio –  6 Aprile  h.10.00-12.00;
  • Via dei Gonzaga 25 sede PD-  6 Aprile h. 10.00-12.00;
  • Via Barrili (vicino al supermercato) –  6 Aprile  h. 16.00-18.00;
  • Via dei Colli Portuensi (angolo Coromoto) – 7 Aprile  h. 10.00-12.00

 

XIII MUNICIPIO: (VOLANTINAGGIO)

  • Mercato San Silverio a via Gregorio VII – 6 Aprile  h. 10.00-13.00
  • Mercato di Montespaccato via T.Calisti – 6 Aprile  h. 10.00-13.00
  • Viale di Valle Aurelia di fronte a Centro Commerciale Aura – 6 Aprile h. 10.00-13.00
  • Piazza Ormea a Casalotti – 6 Aprile h. 10.00-13.00. 
  • Via Boccea fronte Caffè Castroni – 6 Aprile -h. 16.00-19.00 
  • Piazza Ormea – 7  Aprile  h. 10.00-13.00

 

XIV MUNICIPIO (VOLANTINAGGIO)

  • Via Indro Montanelli, 95  – 6 Aprile h. 10.00-14.00;
  • Piazza Clemente XI angolo via Borromeo – 6 Aprile  h. 10.00-14.00;
  • Largo Codogno, 1  – 6 Aprile h. 10.00-14.00;
  • Piazza Balduina angolo via Tullio Gianmotti –  7 Aprile  h. 10.00-14.00

 

XV MUNICIPIO: ( VOLANTINAGGIO) 

  • Via Monti della Valchetta – 6 Aprile h. 10.00-13.00
  • Parco Marta Russo di fronte fontana 6 Aprile h. 10.00-13.00
  • Piazza del Dazio di fronte al Dazio (la storta – Cassia) – 6 Aprile h. 10.00-13.00
  • Via Cassia 726 – 7 Aprile  h. 10.00-13.00
  • Via Ferrero Da Cambiano (di fronte Banca)   – 7 Aprile – h. 10.00-13.00

L’Europa siamo noi! – Roma scende in piazza per una Nuova Europa

54433683_1177797622394547_5667099108146413568_o

Roma scende in piazza per una nuova Europa. Il 21 marzo il Partito Democratico in prima linea per sostenere l’iniziativa “bandiere per il futuro” promossa da Romano Prodi. Invitiamo tutte le democratiche e tutti i democratici romani ad esporre durante la giornata una bandiera europea e lo stesso faremo in tutte le sedi dei nostri circoli territoriali e tematici. Avvieremo anche una serie di volantinaggi nella città partendo dalle Università per andare incontro al futuro dell’Europa. Saremo dalle 10 alle 14 con i nostri banchetti all’università per incontrare le studentesse e gli studenti della Sapienza, di Tor Vergata e Roma Tre. Dalle 18 ci troveremo invece al Caffè Letterario (Via Ostiense 95) per condividere idee, sogni e progetti sull’Europa che vogliamo. Costruiamo inieme una nuova Europa del lavoro, dei diritti, della cultura, dei giovani.  Vi aspettiamo con il Partito Democratico del Lazio e i Giovani Democratici Roma.