scuola-in-piazza

A scuola in piazza

18 maggio, ore 16.30
Roma, Piazza Santa Maria Liberatrice (in prossimità del civico 44)
A scuola in piazza

con Marco Rossi Doria (maestro di strada ed ex Sottosegretario all’Istruzione) e la candidata Elisabetta Giustini (Pd).

“L’apertura della scuola al territorio, è la risposta per questa città”, dice l’ex sottosegretario all’Istruzione Marco Rossi Doria, presente all’iniziativa. “Scuola-città per attuare appieno la funzione sociale di ogni scuola, per aiutare ciascun ragazzo ad imparare di più e meglio, per qualificare e valorizzare le persone che crescono. La scuola può uscire da sé e portare al suo interno le mille occasioni di una città che sia davvero educativa”.

Durante l’incontro la candidata Elisabetta Giustini, preside di strada a Ostia, insieme al candidato Marco Tolli (Pd), presenterà il programma per la città dedicato alla scuola: “SCUOLA APERTA, UN PROGETTO PER ROMA”.

Il progetto propone di allargare a tutta la città l’esperienza delle Scuole Aperte: uno spazio, un luogo fisico che si apre agli studenti, ai genitori, alle associazioni, al quartiere. Un immenso patrimonio immobiliare che genera valore aggiunto da reinvestire nella scuola stessa: si aprono le porte a chi cerca uno spazio per far nascere un’impresa sociale e culturale. In aiuto ci sarà da ora in poi il decreto ministeriale appena approvato con lo stanziamento di 10 milioni per aprire le scuole di pomeriggio, il sabato e d’estate nelle aree periferiche delle città dove è ancora alta la dispersione degli studenti.

Per questo la candidata Elisabetta Giustini lancia l’idea di un UFFICIO DELLE SCUOLE APERTE AL CAMPIDOGLIO (esperienza già sperimentata con successo a Milano) a disposizione delle scuole e delle loro domande, per diffondere le tante buone pratiche che già esistono in Italia e indicare le soluzioni già praticate. E’ il primo passo per far sapere che “si può fare”. I timori che possono frenare nuovi progetti sono gli stessi per tutti: come coprire con un’assicurazione l’ingresso di persone esterne alla scuola? Chi paga gli straordinari del personale ATA? E il riscaldamento? Esiste un regolamento per le tariffe e le assicurazioni? Che veste giuridica è meglio dare alle associazioni di genitori? L’Ufficio affiancherà le scuole: sulla forma giuridica da dare all’Associazione Genitori; sul Protocollo sull’utilizzo delle palestre in orario extrascolastico; sul Manuale di fundraising per le scuole e garantirà un tutor che segua il percorso per il Bilancio sociale delle scuole.